Mamma, ho riperso l’aereo: in Canada tagliano la scena con Trump

La televisione canadese elimina dal film cult la scena con il presidente Trump che su Twitter urla alla censura. Ma Cbc chiarisce la decisione.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

“Il film non sarà più lo stesso (sto scherzando)”. Nuova polemica social legata al presidente Trump. E questa volta la politica non c’entra, o meglio non del tutto. La Canadian Broadcasting Company ha deciso di apportare alcune modifiche alla pellicola cult Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York.

Nel sequel del film, un classico delle feste in tv, che ha portato fama a Macaulay Culkin compare infatti una scena che vede impegnato sul set proprio il magnate americano. L’emittente canadese, per l’ennesima messa in onda, ha deciso questa volta di tagliare quella parte scatenando le critiche dei sostenitori del presidente USA.

Definito come un’azione di censura, il taglio è stato commentato dal Trump Jr. secondo il quale la decisione è patetica così come dallo stesso magnate. Il tweet presidenziale aggiunge al testo anche un post di Mediaite in cui si parla di censura.

Eppure Cbc ha chiarito che l’eliminazione della scena non è stata una decisione presa all’ultimo: l’intervento, infatti, risale al 2014 quando Trump non era ancora presidente. Censura o non censura? Questo è il dilemma.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti