Il web contro il cameo di Trump in ‘Mamma ho riperso l’aereo’

La pellicola cult con Macauley Culkin è al centro di una nuova mobilitazione social contro Donald Trump. Di cosa si tratta?

12 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

A pochi giorni dalla decisione di Twitter di sospendere in maniera permanente l’account di Donald Trump, c’è una nuova mobilitazione social contro il presidente uscente. Mentre ancora il milionario americano deve lasciare la Casa Bianca e molti suoi collaboratori prendono le distanze, sono più che mai vivide le immagini di Capitol Hill assaltato dai suoi sostenitori.

Il popolo del web continua a dividersi twittando e postando commenti sui social, terreno tanto amato anche da Trump quando aveva un profilo. Proprio il megafono della rete è stato, infatti, considerato tra le cause principali che hanno contribuito a fomentare il malcontento sfociato drammaticamente nelle violenze di inizio anno.

In queste ore i social tornano ancora una volta protagonisti con una nuova mobilitazione da parte degli utenti che si ispira al film cult Mamma, ho perso l’aereo. La seconda pellicola con Macaulay Culkin, ovvero Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York, vedeva l’ex presidente USA Trump comparire in un breve cameo e per questo i fan si stanno facendo sentire a gran voce.

La richiesta è quella di eliminare dal montato la scena con Trump che potrebbe anzi essere sostituito da altri personaggi. E l’appello al boicottaggio assume anche tratti ironici con le proposte più disparate. Ma al di là della goliardia, che sostiene questa mobilitazione social ritiene sostanzialmente inadeguata la presenza del politico molto controverso in un film per famiglie.

Da qui lo schieramento compatto di chi non vuole più vedere Donald nella storia, a maggior ragione considerando che la sua presenza non ha alcun peso nella trama. Oltretutto la tv canadese ha già optato per il taglio della sequenza in occasione di una messa in onda nel 2019. In quel caso le ragioni erano solo legate ai tempi televisivi ma chissà che quel passaggio non sparisca definitivamente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti