In Montenegro hanno indetto un campionato di pigrizia

In Montenegro è stato indetto un campionato molto speciale, dedicato ai veri maestri della pigrizia

Fonte: Facebook

In Montenegro è stato indetto un campionato a cui molti vorrebbero partecipare e che premia il più pigro. Il concorso, organizzato dall’Ethno village, centro turistico situato Niksic, ha deciso di indire una gara di pigrizia. Le regole del concorso sono molto semplici: bisogna rimanere sdraiati a crogiolarsi senza fare nulla il più possibile, senza mai alzarsi, nemmeno per andare in bagno.

Il campionato di pigrizia, lanciato dalla pagina Facebook dell’Ethno Village prevede di: “Rimanere sdraiati, non andare in bagno. Potete mangiare, dormire, usare il computer o lo smartphone“. Sino ad oggi il record del concorso, arrivato alla sua quinta edizione, era stato raggiunto da un ragazzo che era riuscito a rimanere sdraiato per ben 37 ore. Chi riuscirà a vincere si porterà a casa un premio del valore di 200 euro, il secondo e il terzo invece vinceranno una cena al ristorante gratis. Tantissime le iscrizioni, ma soprattutto i commenti sui social all’iniziativa, che promette di far ancora una volta discutere. Gli organizzatori infatti quest’anno hanno proposto ai politici di prendere parte alla gara, in quanto esperti, visto che a breve si terranno le elezioni in Montenegro.

D’altronde negli ultimi anni, fra la crisi e una vita sempre più stressante, la pigrizia è stata rivalutata. Uno studio pubblicato da Current Biology ha dimostrato come il nostro cervello sia in realtà programmato per ridurre il consumo di energia al minimo. La voglia di “non fare nulla” è dunque assolutamente naturale ed è un istinto che fa parte dell’uomo. “Monitorare e ottimizzare il consumo di energia in modo rapido e accurato è una caratteristica chiave del nostro sistema nervoso” ha spiegato la dottoressa Jessica Selinger, che ha guidato la ricerca “Bisogna essere intelligenti per essere pigri”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti