Parquet rovere sbiancato: ideale per il moderno

Il rovere sbiancato è una scelta cromatica perfetta per valorizzare il proprio parquet. Ecco come scegliere i migliori rivestimenti in legno per il proprio pavimento

Avere un parquet in rovere sbiancato è una pratica sempre più ricorrente negli appartamenti recenti e gettonata da molti inquilini. Superficie estremamente bella e apprezzata, essa va però decisamente curata, dal momento che si tratta di una pavimentazione assai delicata. La scelta di una copertura chiara è apprezzata da molti designer e quanti vogliono sapere come pulire al meglio il parquet sapranno pure che il rovere merita molta attenzione. Questo tipo di legno è molto avvolgente e dotato di grande resistenza, dato che esso è in grado di mantenere la tonalità chiara per molto tempo e non subire effetti evidenti da parte dei vari agenti atmosferici. La colorazione più tenue è variabile e può andare dalla candida panna fino a toni freddi e con una colorazione più azzurra. Quanti optano per questa superficie non devono però lasciare in secondo piano la scelta dei mobili, che devono seguire lo stile moderno della copertura sbiancata.

Il parquet che presenta il rovere sbiancato è una pavimentazione ricoperto da una superficie assai versatile, in grado di adattarsi tanto ad un semplice appartamento quanto ad una mansarda in stile moderno. Proprio in virtù della varietà di combinazioni che si possono generare, il parquet si adatta a numerosi gusti ed esigenze degli inquilini ed è in grado di soddisfare tutti i gusti. Grazie al suo tenue colore iniziale, questo tipo di legno può inoltre conferire grande luminosità all’ambiente in cui è posizionato, regalando un’atmosfera calda e moderna. Il rovere sbiancato è una rifinitura assai apprezzata e che riuscirà a conquistare quanti sono alla ricerca di un ambiente particolare e in grado di coniugare la modernità con la funzionalità. L’aspetto elegante e l’indubbio pregio del legno sono due ulteriori caratteristiche che vanno a rinforzare la qualità di questo materiale. Proprio in virtù di tutti elementi, il rovere sbiancato è perfetto non solo per i salotti, ma può essere installato senza problemi pure nei bagni e nelle cucine, risultando ideale per tutte le occasioni.

Le combinazioni di rovere sbiancato per avere un perfetto parquet da interno sono principalmente due: quello semplice e il rovere sbiancato neve. La differenza tra questi due tipi di copertura risiede proprio nella sua sbiancatura, più lieve nel primo caso e più marcata nel secondo. Al momento dell’acquisto del legno per il parquet in rovere si può inoltre presentare una seconda offerta, quella del legno decapato o spazzolato. Il primo tipo di copertura presenta delle venature bianche su uno sfondo di colore più scuro, mentre il rovere spazzolato presenta grandi strisce chiare, perfette per mettere in evidenza appartamenti con stile moderno e minimal. Al momento della realizzazione del parquet si può infine scegliere tra la posa incollata, ottima per i locali di piccole dimensioni, e quella flottante, che tiene il pavimento intatto e viene utilizzata soprattutto per i grandi formati. Quando si opta per la scelta del legno bisogna tener conto pure della naturalità del rovere, che può assumere dei colori differenti nel corso degli anni a seconda della luce e dei prodotti che vengono utilizzarli per pulire il pavimento.

Un parquet dotato di rovere sbiancato è in grado di rispondere alle esigenze più differenti, siano di coloro che vogliono un’ambiente funzionale sia di quanti intendono vivere in un’abitazione dotata di grande stile. Per esaltare i mobili più scuri, mettere in evidenza i colori delle piante di appartamento oppure anche più semplicemente camminare comodamente scalzi, niente di meglio di una bella copertura in rovere sbiancato. La scelta di questo legno è perfetta soprattutto per una moderna mansarda, con dimensioni ridotte e tanta luminosità in grado di esaltare i colori della copertura. Quanti invece sono dotati di un appartamento delle dimensioni più ampie potranno optare per il rovere sbiancato in camera da letto oppure in salotto, gli ambienti con lo spazio più grande da occupare. Chiaramente, in questi casi è bene evitare di sovraffollare i locali di troppi mobili, che altrimenti finirebbero per coprire pure la copertura del parquet.

Il rovere sbiancato non è però ottimo solo per la realizzazione dei parquet nei saloni, ma pure per le cucine, in modo da coniugare stile e modernità. Spesso non si opta però per la vera e propria essenza di rovere per motivi di costo, virando sul più economico laminato. La grande distribuzione fornisce diverse cucine con prezzi molto competitivi e con parquet realizzati da un surrogato del rovere sbiancato. Chiaramente, se il risultato finale che si intende ottenere è quello di eccellenza allora meglio optare per aziende più rinomate. Il costo iniziale sarà senza dubbio maggiore, ma la qualità finale e la durata della copertura ammortizzeranno nel tempo l’investimento. L’impressione fornita a invitati e ospiti sarà pure notevolmente superiore, fermo restando che si possono ottenere ottimi risultati pure con il laminato di rovere.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti