Pediatra H24 e gratis: la petizione online

Assistenza pediatrica H24 e gratis: la petizione lanciata online è un vero successo. Diventerà realtà?

Pediatra H24 e gratis: è questo l’obiettivo di una petizione lanciata sul sito Change.org e che in poche ore ha già raccolto quasi 14mila firme.

La petizione è stata lanciata da Giovanna Romeo e da subito ha raccolto un enorme successo. “Questa è una proposta per istituire un servizio di continuità assistenziale pediatrico – ha spiegato la donna – cioè un servizio settimanale notturno, dal lunedì al venerdì (ore 20.00 – 08.00), con assistenza ambulatoriale e/o domiciliare, ubicato nelle stesse sedi degli attuali presidi di guardia medica dell’adulto, ed apertura h 24, dalle 08.00 del sabato mattina alle 08.00 del lunedì, festivi e prefestivi inclusi, in sostituzione della chiusura dell’ambulatorio del pediatra di famiglia. Tale petizione  – si legge – viene promossa da Specialisti in Pediatria non in possesso di Convenzione, disposti a garantire il presente servizio”.

“L’istituzione di tale servizio comporterebbe – spiega la creatrice della petizione, che promuove un’assistenza pediatrica gratuita – in termini di sanità pubblica, una assistenza continua, specialistica e gratuita nei confronti del paziente pediatrico e della sua famiglia; in termini economici una netta riduzione degli interventi territoriali domiciliari del 118 (con conseguente riduzione dell’uso di mezzi o impegno di personale ed ambulanza a scapito di urgenze con priorità immediata) ed una riduzione degli accessi ospedalieri, soprattutto nei Pronto Soccorsi Pediatrici, per codici bianchi, come febbre, vomito, tosse, o diarrea, come già dimostrato dal cospicuo decremento degli accessi ai PS pediatrici stessi, in seguito all’apertura diurna dei PPIP pediatrici il sabato e la domenica, ed in considerazione del fatto che il maggior numero di accessi ai Pronto Soccorsi Pediatrici avviene durante le ore di chiusura degli ambulatori dei Pediatri di base, e costituisce il 90% di tutti gli accessi a tali strutture”.

“Obiettivo della petizione – conclude la donna su Change.org – è quello di raccogliere un cospicuo numero di firme (100.000) da presentare al Ministero della Salute al fine di manifestare la richiesta di una evidente necessità assistenziale notturna e festiva da parte delle famiglie” conclude la petizione indirizzata alla ministra della Salute, Beatrice Lorenzin, al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, e al presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni”.

Visto l’enorme successo il numero di firme stabilito potrebbe essere raggiunto a breve. L’ampia adesione all’iniziativa dimostra ancora una volta quanto questo tema sia sensibile e importante per i cittadini. Il pediatra H24 e gratis diventerà una realtà?

In collaborazione con Adnkronos

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti