‘Soul’: una petizione chiede un attore nero al doppiaggio

Una nuova bufera si abbatte sul lungometraggio Disney Pixar ‘Soul’: al via una petizione che chiede di far doppiare Joe a un attore nero.

22 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Non c’è pace per Soul, il lungometraggio d’animazione Disney Pixar disponibile sulla piattaforma Disney+. Questa volta a sollevare venti di tempesta sul film è l’Europa, dove avanzata una petizione per un cambio al doppiaggio del protagonista. Joe Gardner, insegnante di musica in una scuola media, ha già conquistato milioni di fan complice anche la voce di Jamie Foxx che lo doppia nella versione originale.

La scelta, infatti, di un attore nero per il personaggio è stata applaudita dalla platea d’oltreceano e proprio per questo anche il vecchio continente si mobilita. Perché quella che negli USA ha il valore di una presa di posizione in materia di whitetasking manca in Europa? Dalla Germania al Portogallo, dalla Danimarca alla stessa Italia (è Neri Marcorè a doppiare Joe nel nostro Paese), in molti si stanno mobilitando per chiedere il motivo per il quale non sarebbero stati scelti attori neri.

Di fronte alle polemiche, alcuni degli stessi doppiatori sono scesi in campo per rispondere agli attacchi. “La mia posizione al riguardo è molto semplice – ha dichiarato il danese Lie Kaas, come riferisce everyeye.itlasciate che l’uomo o la donna che possa ottenere il risultato migliore ottenga quella parte”.

Analoga anche la dichiarazione di Charles Rettinghaus, al doppiaggio nella versione per la Germania: “Ognuno dovrebbe avere il permesso di doppiare ciò che vuole”. Eppure non tutti sono dalla loro parte, anche all’interno del cast come nel caso del tedesco Kaze Uzumaki a cui è stato affidato il doppiaggio di Paul. L’attore risponde così al collega: “Mi sono reso conto di trovare più azzeccata la mia voce per quel ruolo piuttosto che quella di tanti colleghi bianchi che non hanno confidenza con l’inglese e non possono comprendere appieno il modo di parlare di una persona nera”. (everyeye.it)

E il Portogallo ha avviato una petizione per far doppiare nuovamente Joe, istanza che ha raccolto in poche ore 17mila firme. Vedremo come si evolverà la vicenda e se Pixar deciderà di intervenire.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti