Potresti gareggiare con la tua sedia d'ufficio: il bizzarro sport

Direttamente dal Giappone, uno sport che sarebbe stato degno di Mai dire Banzai e che in 10 anni ha conquistato il cuore dei giappionesi

Tutti coloro che sono cresciuti con “Mai dire Banzai” non si stupiranno più di tanto: già negli anni ’90 la Gialappa’s Band aveva intuito il potenziale dei bizzarri sport orientali e se ancora andasse in onda il programma i conduttori avrebbero sicuramente dedicato uno dei collegamenti alla Gara Endurance con sedie da ufficio con ruote che si svolge alla periferia di Kyoto.

Si chiama ISU Gran Prix ed è stata inventata 10 anni fa da una cooperativa di venditori di Kyoto, che hanno pensato di creare un evento per attirare clienti. Fin da subito, gli organizzatori si sono stupiti della grande partecipazione: ben 32 i team che hanno partecipato, sfidandosi in velocità sulle loro sedie da ufficio lungo i 150 metri del percorso di gara. Oggi, dopo 10 anni, questi eventi sportivi si tengono in tutto il paese, con grande partecipazione e tifo lungo il percorso.

I Giapponesi hanno una marcia in più 😍❤

Pubblicato da IntrashTtenimento 2.0 su Domenica 16 giugno 2019

I “corridori” possono vestirsi come vogliono e le loro sedie vengono ispezionate prima dell’inizio della gara da giudici incaricati: quello che all’inizio era un gioco è diventata una competizione vera e propria, con tecniche sempre più affinate, marche e modelli di sedia creati appositamente per le gare e più di 10.000 spettatori per ogni corsa.

Tsuyoshi Tahara, inventore della ISU Gran prix, ha spiegato che per creare questo sport si è ispirato ai ricordi felici della sua infanzia: d’altronde i giapponesi ci hanno regalato tante perle negli anni (dalle patatine fritte al ragù alla banana da mangiare con la buccia, dalle armature per cani e gatti alle scarpe piccione) da convincerci sul serio che si tratta di un popolo di sognatori!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti