Prima cacciato dal Bayern, ora denunciato per foto porno

Un talento del calcio tedesco, forse il migliore, non vuole saperne di maturare.

Fonte: Getty Images

In Italia siamo sempre stati abituati ai guai combinati da alcuni giocatori. Per citarne due, Antonio Cassano e Mario Balotelli ne hanno fatte così tante che addirittura sono stati coniati termini come 'cassanate' e 'balotellate'.

Ora però anche nella patria della disciplina, la ridente Germania, c'è un giocatore che sta facendo impazzire i tifosi e soprattutto i dirigenti delle squadre in cui milita. Sinan Kurt è nato a Mönchengladbach 20 anni fa, precisamente il 23 luglio 1996, e qui ha iniziato a compiere i primi passi nel calcio, ovviamente tesserato con il Borussia, e ha vestito la maglia dei Puledri fino al 2014.

Il problema di Kurt è che alla strabiliante crescita tecnico-tattica non è affatto coincisa una crescita comportamentale, anzi. Di bizze ne ha sempre compiute tante, ma con il passaggio al Bayern Monaco, nel 2015, sembrava potesse mettere la testa a posto. E invece, forse, è addirittura peggiorato.

I comportamenti da 'prima donna' si sono moltiplicati e i bavaresi non ci hanno più visto quando il giovane Kurt ha pensato bene di spostarsi da Cannes a St. Tropez – località francesi che distano circa 75 chilometri – affittando un elicottero per la 'modica' cifra di 1.900 euro. Una follia. E infatti, per questo, il Bayern lo ha scaricato e nell'estate appena conclusa il gioiellino tedesco si è accasato all'Hertha Berlino.

Ma anche qui, la maturazione non è avvenuta. Kurt con il suo atteggiamento non ha ancora conquistato mister Pal Dardai, che in questo primo scorcio di stagione gli ha concesso appena 1 minuto di gioco in 7 gare di Bundesliga (nella vittoria per 2-0 contro l'Amburgo).

Ora però il 20enne sembra aver oltrepassato davvero il limite: la Bild riferisce che il ragazzo avrebbe inviato alcune foto che lo ritraggono completamente nudo a una ragazzina minorenne. Le foto sarebbero state viste dai genitori della stessa, che hanno deciso di sporgere subito denuncia: il Tribunale ha emesso la sentenza lampo dopo poche ore e Kurt è stato condannato a pagare 20mila euro di ammenda, cioè più o meno il suo stipendio mensile.

A riguardo ha parlato il suo agente: "Sinan è stato multato senza che sia stato ascoltato. Lui nega di aver mandato le foto in questione. Si difenderà nelle sedi opportune". Ma a quanto pare è stato il giocatore a non aver voluto dare spiegazioni né contattare il proprio avvocato, dopo l'interrogatorio della polizia.

Infine è intervenuto anche lo stesso Hertha Berlino: "Siamo a conoscenza dei fatti, ma non parliamo a procedimento in corso".

Speriamo che Kurt capisca che è arrivato il momento di voltare pagina: in patria è considerato uno dei migliori prospetti e già ha ottenuto presenze in tutte le nazionali giovanili (fino all'Under 19) e sarebbe un peccato se si perdesse per strada.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti