Prima cacciato dal Bayern, ora denunciato per foto porno

Un talento del calcio tedesco, forse il migliore, non vuole saperne di maturare.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: Getty Images

In Italia siamo sempre stati abituati ai guai combinati da alcuni giocatori. Per citarne due, Antonio Cassano e Mario Balotelli ne hanno fatte così tante che addirittura sono stati coniati termini come 'cassanate' e 'balotellate'.

Ora però anche nella patria della disciplina, la ridente Germania, c'è un giocatore che sta facendo impazzire i tifosi e soprattutto i dirigenti delle squadre in cui milita. Sinan Kurt è nato a Mönchengladbach 20 anni fa, precisamente il 23 luglio 1996, e qui ha iniziato a compiere i primi passi nel calcio, ovviamente tesserato con il Borussia, e ha vestito la maglia dei Puledri fino al 2014.

Il problema di Kurt è che alla strabiliante crescita tecnico-tattica non è affatto coincisa una crescita comportamentale, anzi. Di bizze ne ha sempre compiute tante, ma con il passaggio al Bayern Monaco, nel 2015, sembrava potesse mettere la testa a posto. E invece, forse, è addirittura peggiorato.

I comportamenti da 'prima donna' si sono moltiplicati e i bavaresi non ci hanno più visto quando il giovane Kurt ha pensato bene di spostarsi da Cannes a St. Tropez – località francesi che distano circa 75 chilometri – affittando un elicottero per la 'modica' cifra di 1.900 euro. Una follia. E infatti, per questo, il Bayern lo ha scaricato e nell'estate appena conclusa il gioiellino tedesco si è accasato all'Hertha Berlino.

Ma anche qui, la maturazione non è avvenuta. Kurt con il suo atteggiamento non ha ancora conquistato mister Pal Dardai, che in questo primo scorcio di stagione gli ha concesso appena 1 minuto di gioco in 7 gare di Bundesliga (nella vittoria per 2-0 contro l'Amburgo).

Ora però il 20enne sembra aver oltrepassato davvero il limite: la Bild riferisce che il ragazzo avrebbe inviato alcune foto che lo ritraggono completamente nudo a una ragazzina minorenne. Le foto sarebbero state viste dai genitori della stessa, che hanno deciso di sporgere subito denuncia: il Tribunale ha emesso la sentenza lampo dopo poche ore e Kurt è stato condannato a pagare 20mila euro di ammenda, cioè più o meno il suo stipendio mensile.

A riguardo ha parlato il suo agente: "Sinan è stato multato senza che sia stato ascoltato. Lui nega di aver mandato le foto in questione. Si difenderà nelle sedi opportune". Ma a quanto pare è stato il giocatore a non aver voluto dare spiegazioni né contattare il proprio avvocato, dopo l'interrogatorio della polizia.

Infine è intervenuto anche lo stesso Hertha Berlino: "Siamo a conoscenza dei fatti, ma non parliamo a procedimento in corso".

Speriamo che Kurt capisca che è arrivato il momento di voltare pagina: in patria è considerato uno dei migliori prospetti e già ha ottenuto presenze in tutte le nazionali giovanili (fino all'Under 19) e sarebbe un peccato se si perdesse per strada.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti