Questo puzzle ti farà girare il mondo durante la quarantena

Stanchi di fare pizze e dolci? In quarantena provate a realizzare il puzzle più grande del mondo: vi porterà ai quattro angoli del nostro pianeta

27 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Continua la quarantena nonostante il periodo più delicato relativo all’emergenza Coronavirus sia passato: la paura che possano esserci nuovi picchi qualora il Governo dia ora l’ok ad un “Liberi tutti” detta le tappe della cosiddetta “Fase 2”. Dunque se sono ammessi spostamenti tra comuni per andare a trovare amici e parenti, pur rispettando le norme di distanziamento sociale, bisogna comunque ancora rimanere per la maggior parte del tempo a casa.

Se siete stanchi di sfornare dolci, preparare pizze e cercare lievito e farina al supermercato, vi suggeriamo un passatempo più tranquillo che vi permetterà non solo di allenare la vostra pazienza e l’acume, ma anche di girare il mondo stando comodamente sul divano.

Kodak ha infatti messo in commercio il puzzle più grande di sempre, lungo oltre 8,5 metri e alto quasi 2: il mastodontico puzzle è composto – pensate – di 51.300 pezzetti, che vanno a raffigurare 27 tra le mete più belle, ambite e fotografate del nostro pianeta.

Le meraviglie scelte da Kodak sono New York con la Statua della Libertà in primo piano, il Colosseo in tutta la sua magnificenza, la Tour Eiffel in primavera, il Tower Bridge londinese e ancora troviamo una veduta di Venezia, il Taj Mahal, il Machu Picchu in Perù, le cascate del Niagara, la splendida barriera corallina in Australia, il Monte Fuji o la Muraglia cinese…

 

Insomma, se avete voglia di viaggiare ma in questo momento potete soltanto stare a casa e sognare questi posti, il puzzle più grande del mondo fa proprio al caso vostro.

Una iniziativa, quella del colosso statunitense specializzato in materiale foto-cinematografico, per celebrare certamente le bellezze che ci offre la Terra e spronarci a non abbatterci, infondendoci la speranza che preso – ce lo auguriamo – potremo tornare ad esplorare.

Per il momento, accontentiamoci di viaggiare con la fantasia…La sfida è davvero impegnativa, così come lo è il costo: ben 600 dollari per realizzare una vera e propria impresa degna di essere incorniciata, ma d’altronde quanto spenderemmo soltanto di biglietti aerei per visitare un paio delle 27 meraviglie?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti