Rifare il letto la mattina fa male alla salute #lodicelascienza

Non avete il tempo di rifare il letto la mattina prima di andare a lavoro? Continuate con questa sana abitudine: gli esperti spiegano il perché

Marie Kondo ci invita da qualche tempo a fare ordine nei nostri armadi, nelle nostre camere e anche nella nostra vita, ma i ricercatori dell’università britannica di Kingston ci sconsigliano vivamente almeno di rifare il letto la mattina. Appena svegli, dopo una doccia al volo, la colazione e prima di correre al lavoro, in genere tiriamo su le coperte in due minuti autoconvincendoci di aver fatto il nostro lavoro (a proposito se vi siete sposate da poco, vi tocca sgobbare un’ora in più), tuttavia Stephen Pretlove dell’ateneo inglese va controcorrente e vi invita a non farlo!

Ciò non significa che i pigri (esiste addirittura un Campionato della pigrizia!) hanno finalmente trovato un motivo per restare accoccolati sotto le coperte cinque minuti in più (se fatichi ad alzarti, sei più intelligente) o per non cambiare affatto le lenzuola: l’aspetto più interessante della ricerca risiede nel fatto che sbagliamo il momento della giornata per compiere questa azione.

Rifare il letto la mattina, infatti, fa proliferare gli acari.

Secondo quanto riportato da EliteDaily.com, ci sono una media di 1,5 milioni di insetti microscopici tra le nostre lenzuola, che si nutrono delle particelle di pelle umana e per sopravvivere e riprodursi hanno bisogno di un ambiente sufficientemente umido e caldo.

Il letto, appena ci alziamo, sembra il posto perfetto per “mettere su famiglia” considerato che quando dormiamo, soprattutto in estate, tendiamo a sudare parecchio e dunque a favorire la diffusione degli acari.

Il dottor Pretlove propone una soluzione piuttosto semplice per ovviare all’annoso problema: “Sappiamo che gli acari possono sopravvivere solo prendendo acqua dall’atmosfera – spiega il ricercatore – Lasciando un letto disfatto durante il giorno si può rimuovere l’umidità dalle lenzuola e dal materasso, così gli acari si disidratano e alla fine muoiono”.

Un consiglio che vi diamo noi in aggiunta ai suggerimenti del ricercatore è prediligere lenzuola di colori chiari piuttosto che scuri, e di pulire spesso i cuscini (qui la guida pratica).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti