Scoperto un rarissimo drago blu sulle coste dell'Australia

Sulle coste dell'Australia è stato avvistato un rarissimo drago blu, un mollusco molto particolare che sembra uscito da un film fantasy

Fonte: Twitter

In Australia è stato avvistato un drago blu. Si tratta di un esemplare rarissimo, che assomiglia più ad un Pokemon che ad un animale, che in pochissimi hanno avuto la possibilità di vedere dal vivo. Nome scientifico Glaucus atlanticus, il drago blu è un mollusco che fa parte della famiglia dei Gasteropodi. Questo predatore popola gli oceani nutrendosi di altri esemplari molto particolari come la caravella portoghese, la barchetta di San Pietro, il bottone blu e la lumaca viola.

Questo mollusco abita le acque del Sud Africa, dell’Australia e non di rado dell’Europa. Si muove fra le correnti spinto da una bolla d’aria ed ha un colore bianco e blu acceso che gli serve per mimetizzarsi e difendersi dai predatori sfruttando il principio della controilluminazione. Ha una lunghezza che arriva ad un massimo di 3 centimetri ed è dotato di particolari tentacoli che servono per sostegno, digestione e respirazione. Questo animale straordinario venne scoperto diversi secoli fa dal capitano Cook, comandante dell’HMS Resolution nel Pacifico. Il drago blu venne citato per la prima volta nel 1777 da alcuni studiosi che si trovavano sulla nave con lo scopo di osservare la flora e la fauna: Johann Reinhold Forster e suo figlio Johann Georg Adam Forster. In seguito Sydney Parkinson, artista di storia naturale, disegnò gli esemplari trovati.

Da allora il drago blu è stato avvistato pochissime volte e solo pochi fortunatissimi sono riusciti a fotografare il famoso animale. Qualche mese fa l’esemplare era stato visto sulla costa dell’Australia e in questi giorni il miracolo si è ripetuto. Attenzione però: il drago blu, soprattutto se raccolto dopo mangiato, può essere molto pericoloso. Quando si nutre delle sue temibili prede infatti Glaucus atlanticus elabora il veleno e lo conserva come difesa personale. Per questo se disturbato dopo i pasti potrebbe pungere e causare gravi danni a chi lo manipola.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti