Sorpresa, i serpenti non procedono solo a zig zag!

I serpenti non procedono solamente a zig zag, ma sono anche in grado di avanzare in linea retta. Lo svela una ricerca scientifica

I serpenti non procedono solamente a zig zag. Secondo uno studio scientifico l’andatura tipica di questi rettili non sarebbe l’unica che utilizzano. Da sempre i serpenti sono rappresentati mentre strisciano formando una serie di S.

Il movimento ondulatorio consente a questi straordinari animali di essere veloci sia in acqua che sulla terraferma, sfruttando al meglio la pressione che si crea fra il terreno e le anse del corpo. Questo fenomeno è stato a lungo indagato e studiato dagli scienziati, che hanno sempre tentato di scoprirne qualcosa di più.

Qualche risposta arriva oggi dalla University of Cincinnati, negli Stati Uniti, che ha pubblicato un lungo studio sul Journal of Experimental Biology. Gli scienziati hanno analizzato il modo di muoversi dei serpenti scoprendo che riescono a farlo anche in linea retta. Questo grazie alle ossa flessibili e ai muscoli potenti.

“La comunità scientifica ha ampiamente studiato le dinamiche di tre tipi di locomozione dei serpenti – ha spiegato Bruce Jayne, studioso a capo della ricerca -, ovvero il movimento ondulatorio laterale, il movimento a fisarmonica e la torsione laterale, in cui gli animali, sostanzialmente, curvano la propria spina dorsale e usano le anse che si formano per spingersi o per muovere gli oggetti”.

“Ma – ha chiarito Jayne – esiste un quarto tipo di movimento, quello rettilineo, cui è stata dedicata meno attenzione”. Per camminare in linea retta il serpente spinge la testa in avanti, le squame del ventre si contraggono, mentre i muscoli del ventre aiutano lo scheletro ad avanzare.

“La colonna vertebrale avanza a ritmo costante – ha sottolineato Steven Newman, co-autore della ricerca -: una serie di muscoli ‘tirano’ la pelle in avanti e poi la tengono ferma; successivamente, altri muscoli antagonisti la riportano indietro”.

“I serpenti si sono evoluti da animali scavatori – hanno svelato gli esperti -. E la loro dieta è composta principalmente da animali che trascorrono molto tempo sottoterra: il movimento rettilineo rende i serpenti in grado di muoversi agevolmente in buchi o tunnel anche molto stretti, rendendo più efficiente l’attività predatoria”.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti