Sudafrica, sembra un addobbo natalizio ma è un serpente velenoso

La disavventura di una famiglia del Sudafrica che ha dovuto fare i conti con un ospite inaspettato

17 Dicembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Un addobbo natalizio decisamente terrificante è quel che si è trovata davanti la famiglia Wild in Sudafrica. I protagonisti di questa vicenda stavano realizzando l’albero di Natale quando per caso hanno scoperto un serpente nascosto tra le decorazioni, il boomslang per la precisione, che è un serpente arborifero estremamente velenoso e letale anche per l’uomo.

Come riporta il sito Lastampa.it la moglie della famiglia Wild si è accorta che i gatti di casa avevano puntato un punto preciso dell’albero. “All’inizio abbiamo pensato si trattasse di un topo – ha raccontato Marcela Wild – ma quando mi sono avvicinata a controllare mi sono accorta che si trattava di un serpente e ho iniziato ad urlare“.

Subito hanno chiamato un cacciatore di serpenti, il quale si è raccomandato di far sì che il serpente rimanesse nell’albero fino al suo arrivo. “Abbiamo iniziato a lanciargli pacchi regali per tenerlo lontano, sono state ore di attesa molto lunghe prima che l’esperto arrivasse per la cattura, solo a quel punto abbiamo potuto tirare un sospiro di sollievo”.

I boomslang, questo il nome comune del Dispholidus typus, “possono aprire la bocca di oltre 170 gradi – ha fatto sapere Gerrie Heyn, l’uomo che ha catturato in tutta sicurezza il serpente – e il loro morso causa una morta estremamente lenta e dolorosa“.

Il veleno di questo serpente è infatti un potente anticoagulante che può essere letale se non si ricorre all’antidoto. “I decessi causati dal boomslang – ha aggiunto l’esperto – non sono però così comuni come quelli dovuti al morso del cobra o del mamba per il solo motivo che il loro veleno, per quanto letale, ha un’azione sul nostro organismo estremamente lenta: sono necessarie circa 20 ore prima che faccia effetto, ed è solo per questo motivo che è più semplice riuscire a salvarsi se morsi. Sono animali solitari e pacifici e attaccano solo se disturbati”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti