The Big Bang Theory: cast riduce lo stipendio per una buona causa

Gli attori di The Big Bang Theory hanno deciso di ridursi lo stipendio per una buona causa

Il cast di “The Big Bang Theory” si riduce lo stipendio per una buona causa. L’obiettivo degli attori, che guadagnano ognuno un milione di dollari a episodio, è quello di promuovere la parità di diritti fra uomini e donne, partendo dai salari.

In particolare le protagoniste di questa battaglia sono Mayim Bialik e Melissa Rauch, le attrici che interpretano rispettivamente Amy, fidanzata di Sheldon, e Bernadette, moglie di Wolowitz. Mentre gli altri protagonisti dello show guadagnano un milione di dollari a puntata, loro si devono accontentare di 200mila dollari. La firma dei loro contratti e le trattative per aumentare lo stipendio, bloccato da una clausola, avevano provocato uno stallo nelle riprese dei nuovi episodi di “The Big Bang Theory”, che è stato confermato per altre due stagioni.

Le attrici avevano minacciato di abbandonare lo show, rifiutandosi di girare i 48 episodi che dovrebbero segnare la chiusura definitiva della serie tv più amata degli Stati Uniti. Fortunatamente però Amy e Bernadette ci saranno nelle nuove avventure degli scienziati, grazie anche a tutto il cast, che ha deciso di ridursi lo stipendio per consentire loro di rimanere. In sostanza ogni attore percepirà 100mila dollari in meno, per consentire a Bialik e Rauch di prendere 500mila dollari ad episodio.

Non è la prima volta che le star dello show si coalizzano per ottenere un aumento dello stipendio, minacciando di abbandonare “The Big Bang Theory” e provocarne la chiusura. Qualche tempo fa Kaley Cuoco, Jim Parsons e Johnny Galecki, avevano fatto storia, strappando alla Cbs un contratto da un milione di dollari ad episodio. Poco dopo il compenso era stato esteso anche a Kunal Nayyar e Simon Helberg, che interpretano Raj e Howard. Lo stesso destino però non era toccato alle altre due figure femminili dello show, che avevano visto il loro stipendio fermarsi ai 200mila dollari iniziali, nonostante siano molto importanti ai fini della trama. Non a caso la Bialik, per la sua interpretazione di Amy, aveva addirittura ottenuto quattro nomination agli Emmy.

La decisione degli attori di “Big Bang Theory” è stato definito dai colleghi come un “gesto di straordinaria generosità” e consentirà allo show di proseguire la sua strada verso la conclusione finale senza perdere personaggi importanti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti