Auto per neopatentati: limitazioni e modelli

Dopo aver conseguito la patente, i neopatentati devono osservare una serie di limitazioni che riguardano principalmente i veicoli che possono guidare

Fonte: Pixabay.com

Le limitazioni che i neopatentati devono seguire dopo aver conseguito la patente sono in vigore dal febbraio 2011 e riguardano principalmente il limite di potenza massimo in rapporto al peso della vettura, che determinerà se quel veicolo potrà essere guidato o meno. In realtà la norma prevede un doppio vincolo: il veicolo non deve avere una potenza massima superiore ai 70 Kw, che equivalgono a 95 cavalli e il rapporto peso/potenza non deve superare i 55 Kw per tonnellata.

Il problema più grande è che spesso la determinazione di questi coefficienti non è sempre agevole e in molti casi risulta addirittura complicata. Per i veicoli immatricolati dopo il mese di ottobre 2007 ci viene in soccorso la carta di circolazione, in quanto sulla stessa è riportata l’indicazione di questi parametri.

Per tutti gli altri veicoli, si può ricorrere al web sul quale sono presenti dei siti specializzati, sui quali inserire il numeri di targa per ottenere le informazioni desiderate. Questi limiti devono essere rispettati per un anno dal conseguimento della patente e l’eventuale inosservanza comporta una multa e la sospensione della patente.

Le aziende automobilistiche si sono subito organizzate per indicare quali sono i modelli di auto che possono essere guidate anche da neopatentati. L’Alfa Romeo si è indirizzata immediatamente sulla Mito: un’automobile giovane e accattivante che viene proposta in due motorizzazioni, da 1300 e 1400 cc e con cavalli variabili da 69 a 84. Marchi di prestigio come Audi e BMW non potevano ovviamente escludersi da un segmento di mercato molto appetibile quale è quello dei giovani; la loro offerta però è limitata a pochissimi modelli. Citroen invece ha una proposta di più ampio raggio, con diversi modelli tra i quali scegliere, con motorizzazioni che arrivano fino a 1600 centimetri cubici e 92 cavalli.

La casa italiana Fiat è quella che si presenta sul mercato con l’offerta più completa sia in termini di modelli di auto, sia per le cilindrate disponibili. Si spazia dalla classica Panda, alla sempre verde Punto, per arrivare ai nuovi modelli della 500, sia di taglia normale che L ed XL. Anche Ford propone diverse alternative, ma la cosa interessante è che propone ad un neopatentato anche un Crossover come la C-Max, pur seguendo ovviamente tutte le limitazioni imposte dalla normativa. Quindi, senza continuare la carrellata, risulta che i neopatentati, pur dovendo rispettare una serie di limitazioni, hanno a disposizione diverse alternative, con caratteristiche diverse, per poter acquistare un veicolo da guidare in tutta tranquillità.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti