Un gesto solidale per i senzatetto: l’idea della Gran Bretagna

Ecco un progetto solidale che arriva dalla Gran Bretagna: le borse d’acqua calda legate agli alberi per riscaldare i senzatetto in inverno

Nelle prime giornate autunnali, l’aria inizia a raffreddarsi e giacche e maglioncini più caldi iniziano a popolare il nostro guardaroba.

E in vista dell’inverno, si potranno affrontare tranquillamente temperature più rigide, utilizzando capi adatti e sfruttando oggetti funzionali per riscaldare mente e corpo.

Tuttavia, ci sono persone che non avendo un tetto sicuro per dormire e ripararsi dal freddo pungente, si trovano nella condizione di cercare un modo per riscaldarsi dal gelo, soprattutto nei mesi più freddi. Si tratta dei senzatetto che spesso popolano le periferie, ma anche le vie centrali delle città.

E ora, arriva un progetto innovativo e solidale direttamente dalla Gran Bretagna: in vista delle tempeste di neve previste nella stagione invernale, è nata un’iniziativa che vuole preservare i senzatetto dal freddo. Si chiama “Hot Water Bottle Network”, e dopo essere partito dalla città di Brighton, il progetto si sta espandendo a macchia d’olio in tutto il territorio. È infatti arrivato anche a Bristol, Baith, Manchester, Leicester e presto interesserà anche Londra, Nottingham e Cardiff.

Ecco in cosa consiste l’iniziativa: le borse d’acqua calda donate dai cittadini verranno appese dai volontari sugli alberi delle città e saranno accompagnate da una nota contenente all’interno le aziende che hanno aderito al progetto e le indicazioni per trovarle.

Peter Wentland, che si occupa di gestire questo progetto nella città di Bristol ha così commentato: “È già tra le strade. Lo stiamo facendo come misura di emergenza per cercare di rendere l’inverno un po’ più sopportabile per coloro che ne affrontano il peggior peso. Avere una borsa dell’acqua calda può fare la differenza tra la vita e la morte”.

Molto attivo su questo fronte è anche il gruppo della città di Cardiff che sulla propria pagina Facebook ha postato un commento in cui si incoraggiano le imprese locali ad aiutare le persone che vivono in condizioni disagiate. Inoltre, sul sito della piattaforma JustGiving è presente una pagina di crowdfunding per raccogliere 300 sterline. Il ricavato verrà utilizzato nell’acquisto di generi di prima necessità da distribuire alle persone che vivono per strada. Ovvero borse di acqua calda, coperte e accessori che possano tenere caldi i senzatetto.

Un’iniziativa solidale dunque, che oltre ad espandersi in Gran Bretagna potrebbe trovare terreno fertile anche in altri Paesi.

borse-acqua-calda-senzatetto-bristol

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti