Carciofi freschi, il trucco per riconoscerli subito

Come portare a casa i carciofi migliori? Quando li compri tieni a mente questi trucchetti

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Disponibile da fine ottobre a fine aprile, il carciofo è una pianta della famiglia Asteraceae alquanto diffusa in Italia. I carciofi possono essere cucinati in tanti modi diversi, accomunati da una caratteristica: quella di risultare sempre gustosi. Come riconoscere però i carciofi freschi quando ci apprestiamo ad acquistarli? Ecco i trucchetti da seguire (non è semplice scegliere il vino da abbinare ai carciofi, ecco perchè)

Dopo aver indossato gli appositi guanti alimentari è importante tenere bene a mente alcune dritte per scegliere i carciofi più freschi da portare sulla nostra tavola. La cosa migliore da fare è tastare il carciofo premendolo leggermente tra pollice e indice: se risulta essere molliccio vuol dire che non è fresco, al contrario se lo sentiamo sodo sotto le dita vuol dire che è buono.

Nel caso in cui non fosse possibile tastare i carciofi, o comunque per essere ancora più sicuri di aver fatto la scelta giusta, ci si può affidare anche a considerazioni di tipo estetico e cromatico: un buon carciofo deve avere le foglie esterne di un colore tra il verde scuro e il viola mentre quelle interne devono essere di colore chiaro. La punta appare ben chiusa mentre il gambo è privo di ammaccature o difetti evidenti.

È inoltre possibile conservare i carciofi freschi una volta tornati a casa immergendone i gambi in acqua proprio come se si trattasse di fiori. In questo modo si conservano per tre, quattro giorni. Qualora invece necessitassimo di conservarli per una settimana allora sarà meglio metterli in frigo all’interno di un contenitore, dopo aver tolto le foglie esterne, la punta e il gambo e dopo averli lavati in acqua acidulata e asciugati.

I carciofi non sono solo buoni, ma fanno anche bene: con sole 22 calorie per 100 grammi di prodotto risultano adatti a ogni tipo di dieta. Inoltre hanno proprietà diuretiche e depurative per il fegato e sono ricchi di vitamine del gruppo A, B, C, sali minerali, ferro e potassio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti