Come sono fatte le stelline di Capodanno? I rischi per i piccoli

Ecco perché è bene conoscere il materiale con cui sono fatte le stelline di Capodanno

28 Dicembre 2023
Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

L’arrivo del Capodanno porta con sé non solo il cambio dell’anno nel calendario, ma anche una moltitudine di tradizioni e celebrazioni che si svolgono in tutto il mondo. Da spettacolari fuochi d’artificio a festosi cenoni e rituali culturali, la fine di un anno e l’inizio del successivo sono festeggiati in modi unici e affascinanti. In questo articolo, esploreremo le diverse pratiche adottate da persone di tutto il pianeta mentre danno il benvenuto al nuovo anno. Dalle affollate piazze alle tranquille celebrazioni familiari, immergiamoci nelle varie tradizioni che rendono il Capodanno un’esperienza davvero globale.

Modi di festeggiare il Capodanno

Ogni cultura e comunità ha le proprie tradizioni e modi unici di festeggiare il Capodanno, creando un mosaico di celebrazioni globali ricco di diversità. Molte città organizzano spettacoli di fuochi d’artificio a mezzanotte per illuminare il cielo e dare il benvenuto al nuovo anno con scintillanti colori e luci. Le persone spesso si riuniscono con amici e familiari per festeggiare insieme. Le feste possono variare da eventi formali a riunioni più intime a casa.

  • Cenoni: Molte culture preparano o partecipano a cene abbondanti e festive durante la notte di Capodanno. I pasti possono includere cibi tradizionali e prelibatezze locali.
  • Conto alla rovescia: Molte persone praticano un conto alla rovescia negli ultimi secondi dell’anno, spesso accompagnato da festeggiamenti e scambi di auguri quando la mezzanotte si avvicina.
  • Rituale del “Primo dell’anno”: Alcune culture hanno tradizioni specifiche per il primo giorno dell’anno, come fare il bagno al mare o partecipare a cerimonie religiose.
  • Resoconti dell’anno trascorso e buoni propositi: Molte persone riflettono sull’anno appena trascorso e formulano buoni propositi per il futuro, che possono riguardare la salute, la carriera, o altri aspetti della vita.
  • Eventi pubblici: Alcune città organizzano eventi pubblici e concerti per intrattenere la folla durante la notte di Capodanno.
  • Visite ai luoghi religiosi: In alcune culture, le persone iniziano l’anno visitando luoghi di culto o partecipando a servizi religiosi per benedire l’anno nuovo.
  • Scambi di regali e auguri: Molte persone scambiano regali e auguri di buon anno con amici, familiari e colleghi.
  • Trasmissioni televisive: Molti seguono programmi televisivi speciali che coprono le celebrazioni di Capodanno in tutto il mondo.

Un altro modo per festeggiare l’arrivo del nuovo anno, sono le “stelline di Capodanno“, piccoli fuochi d’artificio a forma di stella che vengono accese durante le celebrazioni di Capodanno. Si tratta comunemente di piccoli dispositivi pirotecnici che emettono luce e scintille, formando una figura simile a una stella. Il nome internazionale per definire le stelline di Capodanno è sparkler, spesso usati anche dai bambini di pochi anni, perché comunemente ritenuti sicuri ed alla portata di tutti.  Ma sono davvero così sicuri come si pensa, per la nostra incolumità e per l’ambiente? Cerchiamo di fare chiarezza.

Cosa sono gli sparkler

Negli ultimi anni, un cambiamento di tendenza si è manifestato durante le celebrazioni del Capodanno, grazie alle campagne di sensibilizzazione contro l’uso dei tradizionali fuochi d’artificio notturni. Sempre più persone stanno abbracciando un’alternativa meno invasiva ma altrettanto scintillante: le “stelline di Capodanno”. Per comprendere appieno i rischi connessi alle stelline di Capodanno, è fondamentale analizzarne la composizione. Queste bacchette luminose sono costituite da ferro e rivestite da una miscela chimica contenente nitrato di potassio, zolfo, polvere di metallo e talvolta coloranti. L’accensione della bacchetta avvia una reazione a catena che genera scintille luminose. Tuttavia, questo processo porta la temperatura dello sparkler a raggiungere anche i 650 gradi, con il rischio di gravi ustioni se toccato accidentalmente.

Sebbene le stelline di Capodanno possano sembrare il divertimento perfetto per i bambini, i dati dimostrano che più della metà delle lesioni da fuochi d’artificio nei bambini sotto i 5 anni sono causate proprio da questi innocui giocattoli luminosi. La tentazione di toccare la bacchetta arroventata è elevata, e gli adulti devono prestare massima attenzione per evitare incidenti.

Non è solo il contatto diretto con la bacchetta a rappresentare un pericolo. Le scintille che si staccano possono finire sulle mani, sui vestiti o, peggio ancora, negli occhi. Nonostante possa sembrare un rischio esagerato, i dati statistici indicano chiaramente che il pericolo è reale. Un aspetto spesso trascurato è il fumo generato dagli sparkler. La combustione della miscela chimica rilascia un fumo tossico, e l’inalazione di queste sostanze può provocare intossicazioni e ostacolare la respirazione, soprattutto nei bambini.

In mezzo alla festa e alle celebrazioni, è essenziale essere consapevoli dei pericoli nascosti dietro le stelline di Capodanno. Mentre molti cercano un’alternativa ai tradizionali fuochi d’artificio, è fondamentale educare sulla sicurezza e garantire la supervisione degli adulti durante l’uso di questi dispositivi.

Come sono fatte le stelline di Capodanno

Le stelline non sono altro che bastoncini di ferro ricoperte da una miscela chimica composta da varie sostanze. Abbiamo:

  • un ossidante (solitamente il nitrato di potassio)
  • un carburante che serve ad alimentare la combustione e che è rappresentato dallo zolfo
  • della polvere di metallo che, durante il processo di combustione, diventa incandescente e dona allo sparlker il suo tipico luccichio
  • talvolta dei coloranti (sempre a base di metalli – come alluminio, titanio e magnesio) che donano alle stelline sfumature di diversi colori.

Usare gli sparkler in sicurezza

Le stelline di Capodanno, anzitutto sono silenziose, quindi a differenza degli altri fuochi artificiali non producono un forte inquinamento acustico, che spaventa gli animali, e non solo loro, ma almeno per i nostri amici a quattro zampe, sono una sicurezza. Per essere sicuri di usare un prodotto che garantisca il massimo della sicurezza, ecco qualche consiglio:

  • E’ buona norma, sempre, acquistare prodotti di buona qualità che rispettino tutti gli standard di sicurezza, per cui bisogna evitare di di comprare gli sparkler privi della confezione originale o in negozi non specializzati in questo settore. Controllare sempre che sulla confezione sia impresso il marchio CE di conformità europea.
  • Accendere una stellina per volta, mai in casa, ma sempre all’esterno, meglio se in giardino, in modo da controllarne la combustione in piena sicurezza.
  • Un secchio con acqua fredda a portata di mano, da utilizzare nell’eventualità in cui qualche scintilla proveniente dallo sparkler colpisca oggetti o capi d’abbigliamento.
  • Se una stellina si è spenta prima di terminare la sua combustione, o non si è proprio accesa nonostante l’esposizione a una fiamma, non tentiamo di riaccenderla ma buttiamola via
  • Direzionare le stelline accese sempre verso l’alto e l’esterno, lontano dal proprio corpo e dagli oggetti che altrimenti potrebbero prendere fuoco.
  • Una volta esaurita la combustione, bagniamo le bacchette metalliche con acqua fredda prima di buttarle nella spazzatura.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti