0, 2, 1, 0, 0, 0, 0 trend

Cosa significa "cool" esattamente?

Un tempo "cool" non indicava affatto che una cosa era di tendenza. Scopri l'assurda origine di questa parola

Da diversi anni tutti quanti noi utilizziamo il termine cool. L’accezione contemporanea è nota ormai a quasi tutte le persone eppure questa parola ha una storia davvero poco lineare. Infatti col tempo ha cambiato radicalmente senso ed è arrivata ad indicare un qualcosa di differente, rispetto ai primi anni in cui è stata pronunciata.

Innanzitutto se apriamo il dizionario d’inglese, scopriamo che la parola significa “freddo” ma anche “distaccato”. Quindi ancora oggi c’è un certo scarto fra il significato letterario e l’uso del termine all’interno dello slang urbano. Fenomeno che in realtà si verifica di frequente ed un po’ ovunque. Differenza che però si è sviluppata di recente.

Gli anni ’50

Negli anni ’50 il termine “cool” sta a significare che qualcosa va di moda, è di tendenza o ancora più semplicemente che è “giusto” ne suo contesto ed nel parlato nostrano è stato riportato come “figo“. Tuttavia nel nostro linguaggio tendiamo a non tradurla. Viene usato come aggettivo qualificativo verso persone e cose. Cioè si può dire che “un ragazzo è cool” oppure che “questa borsa è cool“.

L’origine di questa accezione dunque la possiamo ritrovare negli anni’50 ma la parola vera e propria viene utilizzata già vent’anni prima. Il senso che si dava nell’adoperare questo termine verso una cosa era però di disprezzo. La connotazione negativa era legata proprio al senso di freddezza. Si usava questa parola per dire che una cosa non trasmetteva alcunché oppure verso una persona incapace di comunicare o esprimere emozioni.

Altri significati

“Cool” indicava anche depressione e mancanza di entusiasmo. Non a caso con questo termine alcuni musicisti indicarono un nuovo modo di intendere il jass, un vero e proprio nuovo genere ossia il “cool jazz” che era opposto all’ “hot jazz”, all’epoca molto più in voga. Il primo era legato a sonorità meno euforiche del secondo.

Non si sa bene poi come sia successo ma dopo la seconda guerra mondiale i neri anglofoni adottarono questo termine ma non con l’accezione originaria bensì con quella a noi contemporanea. In questo modo diffusero quest’espressione in tutti gli Stati Uniti d’America e poi in tutto il mondo.

TAG:

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti