3, 1, 0, 0, 1, 1, 0 trend

Grammatica italiana: elenco degli aggettivi qualificativi

Gli aggettivi qualificativi, nella lingua italiana, sono molteplici. Vediamo alcuni esempi presentati in ordine alfabetico

2 Agosto 2016

Gli aggettivi qualificativi attribuiscono al sostantivo una qualità. Nella lingua italiana questi aggettivi sono numerosissimi; ne presentiamo, quindi, solo alcuni per ogni lettera dell’alfabeto. Con la A troviamo adorabile, afrodisiaco, alto, ambiguo, ammirevole, appetibile, arrogante, ed attraente. Con la lettera B abbiamo bello, bravo, benestante, brillante, brutto e buono. Segue la C con caldo, carino, cattivo, celebre, combattivo, coraggioso, cordiale, costruttivo e cretino. Subito dopo abbiamo dannoso, determinato, differente, difficile, discreto, disponibile, divertente, divino e dolce.

Il vocabolario italiano alla lettera E vede educato, efficace, egoista, eloquente, equo, eroico, espressivo ed estroverso. Gli aggettivi prescelti con la lettera F sono facile, falso, famoso, fantastico, felice, forte, fraterno, freddo, frettoloso e furbo. Sotto la G troviamo geloso, generoso, gentile, grande, grazioso, grasso e grosso. Con la lettera I citiamo incapace, indifferente, insicuro, intelligente, interessante, intollerante, intraprendente ed italiano.
Segue la lettera L con lacerante, largo, leale, legittimo, lento, lieto, logico e lucente.

Con la lettera M riportiamo magico, magnifico, meraviglioso, migliore, morbido, multiforme e muto. Sotto la N troviamo naturale, nazionale, normale, notevole e numeroso. Iniziano con la O occasionale, odioso, omogeneo, ossessivo e ottuso. Gli aggettivi qualificativi con la lettera P scelti per questo elenco sono pacato, perseverante, pesante, piccante, piccolo, pittoresco, prudente e pulito. Alla lettera Q abbiamo quadrato, qualificato, questionabile, quieto e quotidiano. La lettera R ci presenta ribelle, riflessivo, rilassante, rispettoso e rozzo.

Con la lettera S segnaliamo simpatico, solare, stanco, storico, strano, stupendo e stupido. Gli aggettivi con la lettera T sono tenero, timido, tranquillo, travolgente e triste. Segue la U con uguale, umile, umoristico, unico, ed usuale. La lettera V vede variabile, veloce, veritiero, vero e vivace. Chiudiamo con la Z: zelante, zeppo, zodiacale, zoppicante e zuccheroso. Infine, ricordiamo che, secondo la grammatica italiana, gli aggettivi qualificativi indicano una qualità dell’individuo o dell’oggetto indicato dal sostantivo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti