Da LIL a WUWU, il significato delle nuove e oscure sigle di Internet

Le sigle internet vengono utilizzate ormai da tutti in ogni ambito, ma cosa significano realmente? Ecco tutte le sigle da LIL a WUWU

Fonte: flickr

Le sigle internet sono entrate di diritto nel linguaggio comune moderno legato al mondo del web. In rete sono davvero tanti i modi di comunicare e gli acronimi utilizzati per rendere le conversazioni dirette e precise. Si tratta di brevi sigle che possono essere utilizzate durante una conversazione a lavoro tra colleghi, tra amici o tra innamorati e anche in famiglia. Sono così tante e diversificate che si adattano ad ogni circostanza. L’avanzare della tecnologia del 2.0 e del comunicare sfruttando le piattaforme presenti, come i social network, le chat, le mail o i blog, impone indirettamente l’esigenza di avere un linguaggio rapido, incisivo e che non richieda molto tempo per essere inviato.

È proprio in questo contesto sociale che si inseriscono le sigle internet. Frasi composte da più parole, abbreviazioni di un solo vocabolo, esclamazioni, affermazioni, si tratta di un insieme di opportunità creato per soddisfare ogni sorta di esigenza. La modalità di comunicare utilizzando gli acronimi è nata prevalentemente dalle generazioni più giovani di adolescenti, ma oggi questo sistema di comunicazione ha un largo impiego anche da parte di persone adulte. Pertanto, questi acronimi comunicativi virtuali si stanno affermando ogni giorno di più, oltre ovviamente alle ormai famose emoji o gif animate presenti nelle tastiere di ogni dispositivo o smartphone. Si possono distinguere per categorie, o essere delineate in ordine alfabetico.

Ecco alcune sigle internet presenti nella comunicazione del gergo online con la lettera L: L2L ad esempio sta ad indicare l’abbreviazione della frase inglese learn to lose (impara a perdere); al contrario L2P, learn to play sta a significare impara a giocare; LFM invece è la sigla dell’espressione looking for more e viene utilizzata soprattutto nei giochi online, quando un partecipante sta cercando altri utenti pronti ad unirsi alla sua squadra. La sigla più comune che inizia con la L è molto famosa e viene utilizzata in tutto il mondo, si tratta di Lol, laughing out loud, ovvero letteralmente traducendo vuol dire sto ridendo sonoramente ma viene data come risposta in situazioni confidenziali e amichevoli particolarmente divertenti. Ad aggiungersi c’è anche un rafforzativo, LMFAO, ovvero laughing my fucking ass off per esprimere un modo di ridere molto intenso esclusivamente tra amici.

Proseguendo con la lettera M ci sono: M2, ovvero mee to (anch’io) come risposta molto comune; M2AF, message to all friends, per indicare che il messaggio che si vuole inviare è destinato a tutti gli amici presenti magari in una chat di gruppo; MILF, ovvero Mother i’d like to fuck, per esprimere un apprezzamento verso donne adulte belle e sexy; MEX, in questo caso si tratta di una sigla prettamente italiana che sta ad indicare l’abbreviazione della parola messaggio che invece in inglese è MSG. Con la N invece le sigle utilizzabili sono: N8 come omofono del termine night, notte; Ng come abbreviazione della dicitura news group ed indica la formazione di un nuovo gruppo; Np invece sta per No problem (nessun problema); NTMU, nice to meet you (piacere di conoscerti) per esprimere apprezzamento quando si conosce una nuova persona.

Passando alla seguente, la lettera O si ritrova sicuramente una delle sigle tra le più comuni e diffuse, si tratta dell’esclamazione OMG, Oh my God (Oh mio Dio), da utilizzare sia in caso di stupore positivo o di delusione quindi negativo; OMW, On my way (sulla mia strada) quando si vuol comunicare di essere per strada per raggiungere il luogo stabilito di un appuntamento; OOO, out of office, viene adoperata soprattutto in ambito lavorativo per indicare di uscire dall’ufficio; come anche ad esempio OT, off topic (fuori discussione) usato in conversazioni professionali e non solo. Con la P invece le sigle internet sono: P2P, da persona a persona, da pari a pari; P2W, che sta per pay to win ovvero pagato per vincere.

Con la lettera Q ci sono molte contrazioni di parole come qnd, quando; qnt, quanto; qlc, qualche; qlcs, qualcosa; qll, quello o quella. Iniziano per R ad esempio RFC, request for comment, per esprimere una richiesta di commenti; RTHB, read the holy bible, che con tono sarcastico significa leggi la Sacra Bibbia. Con la S invece: SRY come contrazione della parola sorry, scusa; SUP per l’espressione what app, cosa accade?. TGIF, thanks god it’s friday, ovvero grazie a Dio oggi è venerdì è la più comune con la lettera T, come anche la ormai sigla storica TVB, ti voglio bene. Per concludere invece ci sono UMAD, you are mad, ovvero l’esclamazione che sta a signficare tu sei pazzo!; W2F, way to funny, per tradurre brevemente, la via del divertimento; W8AM, wait a minute, aspetta un momento e infine WAGS, wife and girlfriends, per indicare le mogli e le fidanzate di personaggi sportivi famosi.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti