Da oggi vietare l’accesso ai cani nei giardini pubblici è illegale

Una sentenza del tribunale di Lodi ha decretato illegittimo vietare l’accesso ai cani ai giardini pubblici

Fonte: Instagram

È illegittimo vietare l’accesso ai cani nei giardini pubblici. A dirlo è il giudice di pace del tribunale di Lodi che ha emesso una sentenza storica per tutti gli amanti degli animali. La sentenza infatti boccia il regolamento di polizia urbana del Comune che vietava l’ingresso dei cani nei giardini pubblici, relegandone l’accesso solo alle zone attrezzate per gli amici a quattro zampe.

Secondo il giudice il provvedimento è inapplicabile poiché “la più recente giurisprudenza amministrativa si riporta a un indirizzo costante e consolidato il quale nega cittadinanza nel nostro ordinamento giuridico ai provvedimenti che limitano la libertà di circolazione ai conduttori di cani”.

Il regolamento, entrato in vigore nel 2012, era stato duramente criticato dalla LAV, che aveva protestato contro una norma considerata discriminatoria nei confronti degli animali e dei suoi padroni. La Lega anti Vivisezione aveva organizzato anche una manifestazione a Lodi, occupando i parchi in cui era stato vietato l’accesso ai cani. La manifestazione era stata ripetuta anche nel 2015, guidata dallo stilista Elio Fiorucci. In entrambi i casi erano fioccate multe, proprio in considerazione del famoso divieto.

I multati, difesi dall’avvocato Roberto Rota, avevano deciso di presentare ricorso contro il provvedimento, da qui la sentenza storica arrivata ieri. “Il principio è chiaro: no ai divieti generalizzati, si a libertà di movimento di persone con i cani, e sanzioni verso chi non rispetta le regole” ha commentato Ilaria Innocenti, responsabile dell’area animali familiari della Lav. “Sulla base di questa illuminata sentenza la Lav chiede a tutti i Sindaci italiani di rimuovere eventuali divieti di accesso da giardini e parchi e di introdurre nei propri regolamenti norme che prevedano la possibilità per gli animali di entrare in tutti i luoghi pubblici e aperti al pubblico, pubblici esercizi e mezzi di trasporto”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti