Dino Crocetti in arte Dean Martin: 100 anni dalla nascita

Alla scoperta di Dean Martin: l’icona di Hollywood che ha usato l’umorismo per nascondere la sua grande timidezza

Fonte: Wikipedia

Figlio di un barbiere italiano, Dino Crocetti, in arte Dean Martin, nel corso della sua carriera ha conquistato l’affetto di milioni di fans. Memorabili i film realizzati in coppia con Jerry Lewis e le ospitate in Tv nello show di Frank Sinatra, “Frank Sinatra’s Rat Pack”. Tuttavia, dietro la sua immagine scanzonata e la nomina di sciupafemmine, Dean Martin non era tutto quello che sembrava.

Le origini

Nato Dino Crocetti a Steunbenville, in Ohio da un barbiere immigrato, Dean Martin ha avuto problemi con la lingua inglese fin dalla nascita. Ha iniziato a dire qualche parola dopo i 5 anni, ma i problemi sono continuati e a scuola, i compagni lo prendevano tutti in giro per le sue difficoltà linguistiche. Questi problemi, come lui stesso conferma, continuarono anche in età adulta.

I problemi con la lingua

In un’intervista dell’epoca, è lo stesso Dean Martin a confermare i suoi problemi con la lingua: “Quando io e Jerry Lewis all’apice della popolarità andavamo alle feste, tutti si aspettavano qualcosa da noi, ma io, al contrario di Jerry, rimanevo spesso bloccato”. Poi continua: “Questo perché non sapendo parlare bene in inglese, decidevo che sarebbe stato meglio rimanere a bocca chiusa.”

Prima del successo

Cresciuto nell’America della Grande Depressione, Dean Martin si è adattato a fare qualsiasi tipo di lavoro: pugile nei pesi welter, croupier in un casinò illegale e poi cantante. Fu allora che il leader della sua band gli fece cambiare il nome d’arte: da Dino Martini a Dean Martin. Cantò in molti locali con Frank Sinatra ottenendo anche un buon riscontro, tuttavia, il vero successo lo ebbe quando, qualche anno dopo incontrò il comico Jerry Lewis.

Gli inizi ed il successo con Jerry Lewis

Dire che il primo spettacolo del duo Dean Martin-Jerry Lewis, “non andò molto bene”, è senza dubbio un eufemismo. Infatti, il proprietario dell’Atlantic City’s 500, alla fine della loro esibizione, li minacciò di morte. Ma dopo questo episodio, la coppia prese il volo e divenne la più richiesta in tutti gli Stati Uniti. Seguirono anche una serie di film per i quali presero un compenso di 75mila dollari e poi i dischi, tanta radio e tv.

La fine della coppia

Lewis definiva Dean Martin “un genio comico”. Ma quest’ultimo, non pensava la stessa cosa del suo partner. Come lui stesso ha affermato: “ Erano i film di Jerry Lewis e io odio i suoi film.” La collaborazione terminò nel 1956, con un Jerry Lewis sconvolto da questa decisione, costretto a prendere dei sonniferi per dormire. Invece, come racconta la seconda moglie di Martin, Jeanne Biegger: “Dean tornò a casa con il suo bel sandwich di uova fritte e si mise a guardare la tv come se non fosse successo nulla”.

I successi di Dean Martin

Dopo la separazione dal suo partner storico Jerry Lewis, Dean Martin continuò ad avere un grande successo. Specialmente nel settore discografico, dove tra il 1950 e il 1969, con la pubblicazione di 40 singoli riuscì a vendere milioni di dischi. I più famosi sono senza dubbio: “That’s Amore” e “Everybody Loves Somebody.”

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti