E' il McDonald's più piccolo del mondo, ma non possiamo entrarci

E' dedicato a clienti veramente speciali: il primo McAlveare del mondo si trova in Svezia e lancia un importante messaggio a tutto il pianeta

Esiste un McDonald’s piccolissimo, alto appena una decina di centimetri, ma perfetto in ogni dettaglio all’esterno, dai mitici archi dorati alle porte scorrevoli: non è un giocattolo, anzi è pieno zeppo di clienti particolari e molto preziosi. Si tratta infatti di un fast food per api, il primo McAlveare al mondo: si trova in Svezia, è stato creato dal designer Nicklas Nilsson ed è il simbolo di una bella iniziativa lanciata proprio da McDonald’s.

I McDonald’s svedesi hanno deciso di installare degli alveari sui loro tetti, come gesto di tutela e salvaguardia dell’ambiente: come tutti sappiamo infatti le api e il loro lavoro di impollinazione sono fondamentali per l’ecosistema, ma purtroppo l’uso massiccio di pesticidi e i cambiamenti climatici le stanno decimando sempre di più. L’idea di creare alveari sui tetti è piaciuta moltissimo sia ai clienti che ad altri franchise e si sta diffondendo a macchia d’olio sul territorio nazionale svedese.

 

Con 37mila McDonald’s sparsi in tutto il mondo, l’impatto ambientale sarebbe veramente importante se tutti decidessero di “adottare” un’alveare: il direttore marketing del McDonald’s svedese l’ha definita “una grande idea” ed ha ringraziato “tutti coloro che contribuiscono al nostro lavoro per la sostenibilità, siamo felici di usare la nostra visibilità come cassa di risonanza per un’idea meravigliosa come quella degli alveari sui tetti”

Non è la prima volta che il colosso del fast food americano si rende protagonista di idee innovative e a scopo benefico (lo sapevate che le patatine del Mc aiutano anche a curare la calvizie?):  ha lanciato una campagna di sensibilizzazione sulla dislessia, ha inaugurato i distributori di hamburger ed addirittura presentato la prima cannuccia hi-tech del mondo. E se non la conoscere ancora, leggete qui la storia commovente di Russell, un dipendente del McDonald’s davvero speciale.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti