Edoardo Pesce risponde alla polemica sul film su Alberto Sordi

'Permette? Alberto Sordi' è andato in onda il 24 marzo. Edoardo Pesce ha risposto alla polemica sulla sua interpretazione.

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il 24 marzo è andato in onda l’attesissimo biopic su Alberto Sordi su Rai1: Permette? Alberto Sordi vede nei panni del celeberrimo attore Edoardo Pesce, diretto da Luca Manfredi.

Un ruolo non semplicissimo da interpretare, che è stato preso di mira dai parenti di Albertone. Il film era infatti già sbarcato al cinema e la famiglia di Sordi ha accusato Pesce di aver dato vita a “un’imitazione”, sottolineando anche le inesattezze del biopic.

Edoardo Pesce ha risposto per vie traverse alla polemica, rispondendo in un’intervista rilasciata a Fanpage. “Ho letto le polemiche di questo parente, che dice ci sia poco più di ciò che troveremmo su Wikipedia. – dice Pesce – In parte ha anche ragione, semplicemente perché la volontà del film è proprio quella di rendere omaggio al mito ripercorrendo i momenti chiave della sua vita in quegli anni”.

Non è un progetto introspettivo – precisa Edoardo Pesce – che va a scavare nei meandri dell’animo di Sordi e scoprire aspetti ignoti. Poi, per quanto il tempo del racconto permetta, andiamo anche più a fondo sul rapporto con suo padre musicista, con la madre dal carattere forte, l’amore con le sorelle, il suo faccione che non andava bene per il neorealismo del tempo”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti