Frutta a colazione, quale scegliere per depurarsi

Per una partenza al top, la frutta è essenziale: ecco quale scegliere la mattina per un’azione detox di mente e corpo

6 Febbraio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La colazione è per la maggior parte di noi il pasto più importante della giornata: bandito il cosiddetto caffè al volo, è bene dedicare un tempo congruo a mangiare di prima mattina per partire al top e disporre di tutte le energie per arrivare a fine giornata (sai cosa succede se ti alleni prima di fare colazione?).

La frutta, in questo senso, può esserci di grande aiuto soprattutto per combattere l’affaticamento mentale e quello fisico: soltanto alcune tipologie di frutta, tuttavia, sono in grado di svolgere una efficace azione detox grazie ai loro nutrienti e alle proprietà caratteristiche.

A colazione ottime sono le pere, che forniscono un massiccio apporto di fibre e favoriscono l’eliminazione delle tossine; grazie al buon livello di potassio, le pere contribuiscono a depurare l’organismo e ripuliscono il colon.

L’arancia rossa è un’altra tipologia di frutta estremamente adatta da consumare a colazione: l’elevato contenuto di vitamina C (qui gli altri alimenti ricchi di vitamina C) e di carotene agisce come antinfiammatorio e aiuta nel drenaggio dei liquidi.

Anche l’ananas è nostro alleato perché la digestione sia rapida e efficace: la bromelina, infatti, è l’enzima che facilita i processi di assimilazione; inoltre le fibre presenti nell’ananas contrastano la lentezza intestinale che provoca pesantezza e gonfiore.

Il kiwi è ancor più efficace nel contrastare stipsi e intestino pigro: se abbinato allo yogurt bianco la sua azione lassativa risulta ancor più forte. Ricco di vitamina A, C ed E il kiwi svolge anche una potente azione antiossidante per il fegato.

Infine i mirtilli sono consigliatissimi per depurarsi a partire dalla colazione: i polifenoli presenti nelle bacche, rosse o nere che siano, aiutano il fegato a funzionare meglio; i flavonoidi invece incidono positivamente sulla circolazione sanguigna mentre l’intestino è stimolato dalle fibre.

A voi la scelta… Da ora in poi non avete più alcuna scusa per non sentirvi al top!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti