Gli alimenti che non dovresti mai mettere nel frullatore

I frullatori di ultima generazione sono potentissimi, ma quelli standard faticano a funzionare con alcuni alimenti: attenzione in questi casi

13 Marzo 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Quanti pranzi e cene ci ha salvato il frullatore? Quando abbiamo poco tempo, tirare fuori dalla credenza il blender significa vedere la luce in fondo al tunnel e trovare una soluzione culinaria nella disperazione più nera (E Gordon Ramsay ha rischiato grosso con un frullatore!). Da qualche anno a questa parte esistono in commercio frullatori di ultima generazione che riescono in pochi secondi a tritare, spezzettare, finanche preparare cocktail, macinare il caffè o realizzare deliziose mousse, ma è bene ricordare che i frullatori più comuni hanno dei limiti quasi invalicabili.

Esistono infatti alcuni alimenti che non andrebbero mai messi nei mixer standard per evitare che le lame si rovinino oppure che il risultato sperato sia in realtà disastroso.

Partiamo con le patate: qualora vogliate usare il frullatore al posto del buon vecchio schiacciapatate per realizzare un morbido e avvolgente purè, sappiate che state per commettere un errore madornale.

Il frullatore utilizzato per schiacciare le patate è una pessima idea poiché finirà per lavorare troppo le fibre dei tuberi facendo uscire amido: il risultato sarà un mappazzone – per usare un termine caro a Bruno Barbieri – gommoso, colloso e immangiabile.

Attenzione, poi, alla frutta secca: pensare di usare il frullatore per triturare le mandorle, per esempio, equivale a rischiare di storcere le lame a causa della loro consistenza. Il consiglio è quello di immergere la frutta secca in acqua tiepida e poi procedere con il frullatore.

Occhio anche con le spezie: se esiste il mortaio, un motivo ci sarà… Tritando le spezie tutte intere nel frullatore si rischia che la polvere ottenuta si sparga nell’aria o peggio finisca tra gli interstizi del bicchiere o del coperchio.

Mai e poi mai inserire brodi o zuppe – cioè liquidi bollenti in generale – nel frullatore per non rischiare che esploda a causa del calore e della pressione: meglio aspettare cinque minuti e poi tenere ben saldo il coperchio magari coprendolo con un canovaccio.

Infine meglio non provare a tritare finemente cibi completamente congelati: se voleste preparare un frullato alla frutta, ma è nel freezer, bisogna attendere almeno 10 minuti prima di inserirla nel mixer. Anche con il ghiaccio è difficile e rischioso, ma esiste in commercio già quello tritato e pronto all’uso per gli smoothies (i frullati sono molto più salutari dei succhi, ecco perché)!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti