Gli Oasis tornano insieme? No e Liam Gallagher spiega il perchè

Tra i Gallagher non corre buon sangue, probabilmente fin dalla nascita: l'ennesima conferma in uno scambio di tweet sulla favoleggiata reunion

Da quando si sono sciolti, in quella terribile notte parigina del 2009, i migliaia di fan dei fratelli Gallagher sparsi in tutto il mondo non aspettano che quella parolina magica, “reunion“, che prima o poi sembra arrivare per tutte le grandi band che non hanno retto al contraccolpo degli anni.

I Black Sabbath, gli Stone Roses, i Police, i Led Zeppelin, anche gli storici rivali Blur: sono moltissime le band che dopo anni di gelo hanno deciso di tornare insieme sul palco, per amore o per denaro. Nessuna di loro però aveva la fatale variante degli Oasis: si tratta di due fratelli, che a quanto pare si detestano genuinamente.

Liam Gallagher, instancabile twittatore, ha recentemente postato alcuni messaggi sul motivo che impedirebbe la reunion (di cui si parla da anni) del gruppo di Manchester: “Ci sono stati offerti 100 milioni di sterline per un tour, ma non sono ancora sufficienti per quell’animo avido“, ha scritto Liam, riferendosi ovviamente al fratello Noel.

Non è la prima volta che Liam parla (e straparla) via social, ma stavolta anche il più ritroso Noel ha messo mano alla “penna virtuale” per rispondere: “A chiunque possa fregare qualcosa, non sono stato informato di alcuna offerta da parte di nessuno per una qualsiasi somma di denaro per rimettere insieme la leggendaria rock band degli Oasis. So benissimo che qualcuno ha un singolo da promuovere, quindi credo che la confusione stia qui”

In effetti Liam, che ha da poco rilanciato la sua carriera da solista, ha pubblicato il 31 gennaio il nuovo singolo “Once”, accompagnato da un video in cui compare la leggenda del calcio Eric Cantona.

Fra i fratelli Gallagher, sembra evidente, non corre buon sangue: forse fin dalla nascita, ma di sicuro men che mai adesso, a 11 anni dal loro burrascoso addio, passati per lo più fra minacce, insulti e guerra fra fandom rivali. La possibilità di rivederli insieme sul palco è sempre più vaga, ma mai dire mai: i due bad guys del pop britannico potrebbero decidere improvvisamente di stupirci.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti