Hackerato Drake: è stato violato il suo account su Fortnite

Disavventura per il rapper Drake: l'account su Fortnite è stato hackerato durante uno stream di beneficenza

La vita del rapper, si sa, è una “thug life”, ma quello che è successo nei giorni scorsi al cantante Drake su Fortnite ha colto tutti di sorpresa.

In occasione di uno stream di beneficenza di Fortnite tenuto da Ninja lo scorso 23 novembre 2018, un utente conosciuto come Daddus6467 è riuscito ad unirsi alla partita utilizzando l’account del rapper. Dopo pochi secondi di silenzio, da quello stesso account sono iniziati a partire insulti razzisti di vario genere, tra lo sconcerto generale e dello stesso Ninja. A quel punto, il più famoso streamer al mondo di Fortnite (con un proprio evento a Times Square a New York già in programma per Capodanno) ha deciso di interrompere la partita, annunciando che avrebbe provveduto immediatamente ad avvisare Epic Games (la casa di sviluppo del videogioco) e lo stesso Drake della violazione del suo account.

Fortnite è uno dei giochi più in voga in questo momento in tutto il mondo e non stupisce che gli hacker lo abbiano preso d’assalto. Proprio per questo motivo, Epic Games ha sempre ribadito come sia indispensabile proteggere il proprio account utilizzando l’autenticazione a due fattori. L’episodio avvenuto lo scorso 23 novembre servirà perciò da “lezione” anche a Drake che, nonostante sia un abile giocatore, ha dimostrato in questa situazione di avere ancora qualcosa da imparare sotto il profilo della sicurezza. Né Ninja né Drake, fino ad ora, hanno commentato ulteriormente la vicenda: il primo ha ripreso a trasmettere regolarmente, mentre il cantante di Toronto non è ancora tornato a giocare su Fortnite a causa dei numerosi impegni che lo hanno visto protagonista nel weekend.

Alcuni mesi fa, a marzo, Ninja e Drake avevano fatto registrare il record di visite sulla piattaforma Twitch durante una sessione di gioco su Fortnite che aveva visto protagonista anche Travis Scott (rapper, produttore e fidanzato di Kylie Jenner). In quell’occasione, il dirigente di Twitch Kate Jhaveri aveva dichiarato: «Vedere un top gamer e un cantante approdare su Twitch e unire le loro grandi e appassionate comunità è un momento culturale che costruisce consapevolezza attorno all’appeal dei social video. Ora, da qua, si può solo crescere».

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti