1, 0, 2, 1, 0, 0, 0 trend

Il gatto ti porta un topo morto a casa? Crede che tu sia incapace

Vi è mai capitato di ricevere un succulento dono come un topino morto da parte del vostro gatto? Beh vi sta dicendo che dovete migliorare nella caccia

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il comportamento dei nostri amici a quattro zampe è spesso molto difficile da comprendere per noi: cani e gatti hanno una lingua tutta loro che siamo portati a studiare, pur non senza difficoltà, per agevolare la convivenza e garantire il loro benessere. Per esempio i cani non amano molto essere accarezzati sulla testa, dunque i grattini – che gli umani adorano – per Fido devono essere piuttosto rapidi, mentre i gatti (sai perché hanno paura dei cetrioli?) hanno diversi atteggiamenti strani come impastare le coperte, grattare contro i lati del vetro oppure mettere i propri giochi nella ciotola del cibo (ecco perché succede).

A proposito di micetti, la loro indole da predatori indipendenti li porta anche a darsi da fare per conto loro, senza aspettare che siano i padroni a nutrirli, così può capitare che vi facciano trovare sul ciglio di casa un topolino morto, un uccellino esanime o una lucertola passata a miglior vita. Sapete perché lo fanno?

Gli esperti hanno interpretato questo comportamento in due modi, fornendo altrettante teorie in merito: ebbene, così facendo i gatti vogliono ringraziarci per dargli un rifugio e tanto amore, dunque quello che a noi sembrerebbe macabro, è un dono più che succulento per loro, oppure ci stanno dicendo che siamo dei perfetti incapaci e non siamo in grado di procacciare come si deve del cibo.

In effetti, osservando il comportamento di mamma gatta con i suoi cuccioli, vediamo che li educa a cacciare da soli seguendo diversi step: prima porta loro una preda già morta per fargli capire che rappresenta il principale nutrimento, in seguito prende un’altra preda e la uccide davanti ai piccoli; la terza fase è quella di far fare direttamente a loro questo azione e infine li porta con sé per una lezione “sul campo”.

Se trovate ancora un topolino morto a casa, non sgridate il vostro gattino, ma fategli una carezza (ecco come vi comunica che vi ama) e non prendetevela a male: vuole soltanto educarvi e farvi crescere!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti