Il linguaggio del corpo del gatto: ecco come dice "Ti amo"

Gatti e cani sono amatissimi in famiglia, ma come capire se corrispondono questo amore? Ecco un elenco di tutti i modi in cui ci dicono "I love you"

Noi li amiamo, senza dubbio: ma i nostri animali domestici cosa pensano di noi? Ricambiano il nostro affetto oppure no? Chi vive con un gatto o con un cane li considera parte della famiglia e pensa di conoscerli come le proprie tasche (anche se a volte ci stupiscono con inedite alleanze): sarà sicuramente vero, ma ora sono proprio gli studiosi del comportamento animale a spiegare con quali segnali i nostri amici a quattro zampe dimostrano affetto o, al contrario, avversione.

La prima cosa da fare è ovviamente guardarli negli occhi: un cane agitato o teso avrà gli occhi spalancati e le pupille contratte, al contrario un animale calmo e tranquillo avrà gli occhi socchiusi o chiusi del tutto. Il cane difficilmente fissa il suo padrone, ma lo tiene d’occhio per recepire i suoi segnali (alcuni cani sono dotati addirittura di sensibilità artistica, come ad esempio questo). Il gatto invece abitualmente fissa l’essere umano, ma attenzione: se il vostro gatto vi guarda intensamente per qualche minuto e poi distoglie lo sguardo, socchiudendo gli occhi, significa proprio che vi ama.

Gatti e cani tendono a tenere le orecchie rilassate quando sono a loro agio e dritte quando sono tesi, fino ad appiattirle indietro in segno di sottomissione (il cane) o di bellicosità (il gatto).

Un gatto ha molti modi di dimostrare il suo amore: facendo le fusa, dando “testate” al suo padrone o mordicchiandolo amorevolmente (un morso vero si riconosce dal dolore!), rotolandosi per terra mostrando la pancia oppure “impastando”, cioè muovendo le zampette su e giù sulla pancia del fortunato destinatario di tanto amore. Non dimentichiamoci poi i regalini: anche il gatto domestico più pigro non rinuncia alla passione per la caccia e una volta catturata la preda (un topolino, un uccellino o una lucertola) la porterà al padrone come segno d’amore.

I cani sono molto più intellegibili: per loro amore significa scodinzolare e girare intorno al padrone, fargli le feste, chiedere carezze ed elargirne altrettante sotto forma di leccate, accoccolarsi vicino a lui e cercare il contatto fisico appena possibile.

Gli animali domestici restituiscono così il nostro affetto e la nostra dedizione: sono abituati ad osservarci e sanno leggere ogni cambiamento del nostro umore, sono molto più sensibili della media degli esseri umani e per questo sanno essere più empatici e diventare compagni di vita insostituibili!

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti