In una gelateria c’è anche il gelato al gusto di green pass

Il gelato al green pass esiste davvero e, secondo i suoi inventori, è il gusto dell’estate.

24 Agosto 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Metti un po’ di lime, della menta e qualche goccia di rum e il risultato è il gelato al gusto di green pass. La certificazione verde che tanto fa discutere e che divide l’Italia (e non solo) pare unire gli appassionati del gelato che ne amano la versione tutta da assaporare. A inventare il gusto è stata una gelateria di Prato che, a quanto la stessa dichiara sulle colonne di repubblica.it, ne vende in gran quantità.

Siamo da ‘Il Morino’, lungo via Palermo, e in chi entra la curiosità di assaggiare il green pass è tanta, che sia in cono, coppetta o in vaschetta. Già eletto come gusto dell’estate, infatti, con il suo colore verde e il sapore fresco che ricorda – pare – il mohito, non c’è quasi nessuno che resiste alla tentazione. Ma come è nata l’idea del gelato al green pass? Lo ha spiegato il titolare della gelateria Mirco Diddi a Repubblica.

Riportiamo dal sito: “Ogni mese facciamo un gusto nuovo, legato all’attualità. Siamo molto attivi sui social e da lì vediamo cosa va per la maggiore”. Da tendenza sul web e nella cronaca nazionale a idea per un gusto da inserire in vetrina, il passo è stato, dunque, breve. E tra l’altro quello del gelato è l’unico green pass del locale, visto che ‘Il Morino’ non ha posti a sedere al chiuso ma solamente sedie e tavolini all’aperto.

L’accoglienza per il gusto è stata subito molto calorosa, tanto che le vendite quotidiane superano anche i cinque chili. E c’è chi ne compra vaschette intere. Il sapore, reso intenso dal rum, risulta infatti molto apprezzato soprattutto se viene abbinato al fondente o alla frutta (questo è il consiglio dell’esperto ma ognuno può fare come crede).

Così, dopo altri gusti insoliti sperimentati dalla gelateria su ispirazione della cronaca locale, quello al green pass potrebbe rimanere un must ancora a lungo. Un successo inaspettato per i maestri gelatai toscani che hanno trovato il modo per mettere tutti d’accordo. No vax compresi.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti