0, 0, 0, 0, 0, 0, 1 trend

Insonnia, il metodo matematico per dormire bene

Hai sperimentato di tutto contro l’insonnia? Prova questa tecnica di respirazione: è un sorprendente tranquillante naturale. Ecco come eseguirla

4 Agosto 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

L’insonnia è uno dei disturbi del sonno più comuni, che colpisce tutti almeno una volta nella vita. Ci sono persone che la sperimentano saltuariamente prima di una giornata particolarmente importante, che genera ansia o preoccupazione. E c’è anche chi ha provato di tutto per riuscire finalmente a riposare bene di notte (anche dormire in campeggio!), spesso senza successo. Esistono diverse pratiche per agevolare l’arrivo di Morfeo quando si è a letto e forse non tutti sanno che anche la respirazione può aiutare.

È noto che le tecniche di respirazione possono contribuire a rilassare mente e corpo (avete mai provato la respirazione della scatola?) e conoscerne qualcuna, applicandola, potrebbe risolvere i problemi di insonnia. “Il rilassamento aiuta a ridurre gli ormoni dello stress, che bloccano la melatonina, l’ormone che favorisce il sonno” spiega a “InsiderClaire Barker specialista del sonno al Medical Center dell’Università del Vermont. Respirare diventa una sorta di calmante naturale che ci aiuta dormire meglio, insomma. Ma come farlo?

Esiste una particolare tecnica di respirazione che si basa sui numeri e sul tempo e si chiama 4-7-8. Questo metodo, citato anche da importanti organizzazioni come l’“Alaska Sleep Clinic” e l’“American Associazione for Retired People” non è difficile da attuare. A spiegare come eseguirlo, è il suo stesso ideatore, Andrew Weil del Center for Integrative Medicine presso l’Università dell’Arizona.

Gli step sono 3. Il primo consiste nell’inspirare lentamente attraverso il naso contando fino a 4. Weil consiglia di poggiare la lingua contro la parte superiore della bocca, proprio dietro i denti anteriori. Poi, si deve trattenere il respiro contando fino a 7. Infine, basta espirare attraverso la bocca contando mentalmente fino a 8, emettendo un suono sibilante. La durata di ogni passaggio può variare ed essere diminuita ma sempre mantenendo il rapporto di 4:7:8 su cui si basa la tecnica.

Questo particolare metodo di respirazione è un tipo di pranayama, termine che indica la respirazione lenta, controllata e profonda tipica dello yoga (che aiuta anche a studiare meglio). Perché aiuta ad addormentarsi? Perché abbassa la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca, come farebbe un tranquillante.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti