La gattina Muji torna a casa dopo undici giorni in aeroporto

Disavventura a lieto fine per Muji, gattina che ha trascorso undici giorni nascosta nel soffitto dell’aeroporto di New York prima di tornare a casa.

12 Gennaio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

È finita nel migliore dei modi la disavventura di Muji, gattina che ha trascorso ben undici giorni nel soffitto dell’enorme aeroporto LaGuardia di New York prima di poter rivedere la sua proprietaria. Sei anni, da quatto adottata, Muji era pronta a volare da NY in direzione California per accompagnare la padrona Taylor Le nel suo viaggio.

Come di consueto, la donna raggiunge i controlli dove un agente le chiede di far passare la micia al metal detector. Ma aperta la gabbietta, evidentemente spaventata dalla situazione anomala, Muji ha preso la via di fuga sottraendosi a Taylor e alle forze dell’ordine. Nell’immediato, gli addetti dell’hub hanno cercato di riacciuffare la gattina inseguendola finché è stato loro possibile intercettarla.

A un certo punto, però, Muji ha trovato una fessura in cui sgattaiolare per poi sparire. Il felino era finito così nel soffitto dello scalo aeroportuale newyorkese, dove sarebbe rimasto nascosto per ben undici giorni consecutivi. A nulla è valso lo spostamento del volo di Taylor Le in attesa che la micetta facesse ritorno dalla padrona: di Muji sembrava non esserci più traccia.

Per più di una settimana la padrona è rimasta in contatto con i funzionari de LaGuardia sperando in notizie rassicuranti. E la Le – nel frattempo partita per la costa occidentale degli USA – ha anche lanciato il suo appello via Facebook pensando di poter ricevere eventuale aiuto dai passeggeri in transito.

Tutto taceva fino a quando, grazie a un permesso speciale, Taylor ha potuto entrare in aeroporto con Abby, un golden retriever che ha fiutato la presenza di Muji localizzandola ancora nel soffitto dove aveva cercato rifugio. A quel punto, è stata posizionata un’apposita trappola che ha permesso finalmente di recuperare la gattina perché potesse tornare a casa dopo che i veterinari ne hanno appurato le buone condizioni di salute.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti