La Luna si allontana dalla Terra: quale sarà l'impatto sulla nostra vita?

Scopri perché la Luna si sta gradualmente allontanando dalla Terra e come questa evoluzione influenzerà la nostra quotidianità

7 Settembre 2023
Stefania Cicirello

Stefania Cicirello

Content Specialist

Content writer, video editor e fotografa, ha conseguito un Master in Digital & Social Media Marketing. Scrive articoli in ottica SEO e realizza contenuti per social media, con focus su Costume & Società, Moda e Bellezza.

La Luna, da sempre una costante nel cielo notturno, si sta allontanando dalla Terra, rivelando un aspetto del nostro sistema solare che sfugge alla vista comune. Questa scoperta scientifica sta gettando nuova luce sul rapporto tra il nostro pianeta e il suo satellite naturale e ha implicazioni sorprendenti per il futuro della Terra.

Lo studio sulla Luna e la scoperta del suo allontanamento

Un team di ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison ha condotto uno studio rivoluzionario, focalizzandosi su una formazione rocciosa di 90 milioni di anni che ha permesso loro di esplorare le interazioni tra la Terra e la Luna 1,4 miliardi di anni fa. Ciò che hanno scoperto è che la Luna si allontana dalla Terra a un ritmo di 3,82 centimetri all’anno. Questo cambiamento sottile avrà conseguenze significative nel lungo periodo.

Uno degli aspetti più intriganti (e per certi versi preoccupanti) di questa scoperta è il suo impatto sulla durata dei giorni terrestri. Mentre la Luna si allontana gradualmente, la durata del giorno medio sulla Terra sta aumentando. Se questa tendenza persiste, tra 200 milioni di anni, i giorni terrestri dureranno 25 ore invece delle 24 a cui siamo abituati oggi.

Che cos’è l’astrocronologia

Questa ricerca ha fatto affidamento sull’astrocronologia, una disciplina che combina la teoria astronomica con l’osservazione geologica, per sviluppare scale temporali geologiche che risalgono a miliardi di anni nel passato. Questo approccio innovativo è stato sviluppato dal professor Stephen Meyers, un esperto di geoscienze presso l’Università del Wisconsin-Madison. L’obiettivo è quello di studiare le rocce antiche con la stessa precisione con cui vengono studiati i processi geologici moderni.

Il movimento della Terra nello spazio è influenzato da vari corpi astronomici, tra cui la Luna e altri pianeti. Queste influenze determinano la rotazione della Terra intorno al suo asse e l’orbita terrestre attorno al sole. Collettivamente, questi cambiamenti sono noti come cicli di Milankovitch e hanno un impatto diretto sulla distribuzione della luce solare sulla Terra, influenzando i ritmi climatici del nostro pianeta.

Il professor Meyers e il professor Alberto Malinverno della Columbia University hanno sviluppato un metodo innovativo chiamato “TimeOpt” per affrontare l’incertezza nel tempo, combinandolo con la teoria astronomica, dati geologici e l’inversione bayesiana. Questo approccio ha permesso loro di analizzare strati di roccia provenienti da diverse epoche geologiche e determinare con precisione le variazioni nella direzione dell’asse di rotazione della Terra e nella forma della sua orbita.

Nonostante i progressi finora raggiunti, gli scienziati intendono espandere questa ricerca per esaminare intervalli di tempo geologico diversi e approfondire la comprensione dei meccanismi che guidano l’evoluzione del sistema Terra-Luna. Questa scoperta ci ricorda quanto sia complesso e affascinante il nostro universo e come persino piccoli cambiamenti nel nostro sistema solare possano avere un impatto significativo sulla nostra vita quotidiana, anche se in un futuro molto lontano.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti