0, 0, 0, 1, 0, 0, 0 trend

La vera differenza tra cioccolato al latte e quello fondente

Lo amiamo in ogni sua forma, ma le due tipologie principali di cioccolato sono molto diverse fra loro: ecco perchè

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Diciamoci la verità, lo amiamo in ogni sua forma: fondente, al latte, bianco, nocciolato, al gianduia, il cioccolato è sempre una gioia per gola, cuore e cervello. Ciò detto, ognuno ha i suoi gusti e in Italia i due “partiti”, quello del cioccolato al latte e quello del fondente, sono ben rappresentati: su un consumo annuo procapite di (circa) 3 kg a persona, la preferenza fra fondente e al latte si divide praticamente a metà (ma il cioccolato è veramente afrodisiaco?)

Ma qual è la vera differenza fra cioccolato al latte e fondente? Iniziamo con il dire che il cioccolato viene realizzato mescolando pasta di cacao e burro di cacao: nel caso del fondente, la pasta deve essere almeno il 45% del totale, il burro di cacao il 28% e il resto è zucchero, vaniglia, a volte lecitina. Nella famiglia dei fondenti esistono poi le varietà al 70% o addirittura al 90% di pasta di cacao, dal sapore molto più amaro e incisivo.

Il cioccolato al latte è molto più dolce, infatti è generalmente preferito dai bambini e in cucina, per realizzare torte: nella sua lavorazione, almeno il 25% deve essere rappresentato dalla pasta di cacao, poi contiene latte al 12% e un 4% circa di grassi del latte, anche se in genere contiene anche vaniglia e zucchero per aumentare la dolcezza. Il cioccolato al latte è quindi più dolce e calorico rispetto a quello fondente, ma più ricco di calcio e vitamine.

Infine, una curiosità: sapete da dove proviene il cioccolato bianco? Non esiste in natura una varietà di cacao bianco, ma si tratta invece di  un derivato della lavorazione del cioccolato, creato per la prima volta in Svizzera dopo la prima guerra mondiale. Il cioccolato bianco contiene burro di cacao, zucchero e derivati del latte: pensate che per il 55% è composto da saccarosio al latte. E’ quindi un prodotto molto grasso e dolce, non adatto a chi soffre di glicemia alta, ma più adatto ai bambini perchè non contiene molecole nervine stimolanti, per la stessa ragione è adatto anche a chi non assume caffeina.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti