L'errore da non commettere se prepari questo dolce pasquale

La torta di agnello pasquale non appartiene alla tradizione italiana, ma può essere un buon modo per sorprendere gli ospiti

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Se per la Pasqua 2021 siete stufi di uova di cioccolato, colombe e pastiere (ecco come cuocerla perfettamente), o semplicemente se volete provare qualcosa di diverso c’è un dolce che fa per voi. È la torta di agnello pasquale. Niente paura: non si tratta di un dolce a base di carne. Dell’agnello c’è solo la forma.

È una torta americana portata negli Stati Uniti da immigrati tedeschi e immigrati dall’Europa orientale. Ma com’è fatta questa torta? Con una pastella dolce che viene cotta a forma di agnello tridimensionale usando uno stampo per torta. L’agnello non è casuale: sembra infatti che rappresenti Cristo come l’Agnello sacrificale di Dio.

La torta di agnello pasquale è spesso ricoperta da vortici di glassa bianca e possibilmente da un generoso rivestimento di cocco dolce in scaglie. Tuttavia, la classica torta di agnello pasquale d’Europa pone la maggior parte dell’attenzione sulla torta stessa, lasciandola senza glassa tranne una leggera spolverata di zucchero a velo e un nastro rosso attorno al collo dell’agnello. Per riuscirci, tuttavia, bisogna evitare di commettere un clamoroso errore.

L’errore più grande che si può fare con questo dolce è non preparare lo stampo correttamente prima della cottura in modo che la torta si liberi facilmente e senza intoppi, con tutti gli adorabili dettagli tridimensionali dell’agnello intatti.

Si consiglia di utilizzare un grasso vegetale solido e di adoperare un pennello da pasticceria per assicurarsi di ungere adeguatamente ogni piccola rientranza dello stampo.

Una volta unta la nostra speciale teglia è il momento di infarinarla. E con infarinare lo stampo, non intendiamo gettare un po’ di farina. Intendiamo cospargere generosamente la farina nello stampo e poi scuoterla per distribuirla uniformemente. Se rimangono delle macchie lucide, aggiungiamo altra farina.

Infine, prima di versare la pastella della torta, assicuriamoci di capovolgere la teglia e picchiettare leggermente per eliminare la farina in eccesso.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti