L'incredibile lezione di musica di Morgan

Morgan è stato uno degli ospiti più applauditi della seconda puntata di 'Music', programma condotto da Paolo Bonolis

Morgan è stato uno dei protagonisti della seconda puntata di ‘Music’, programma condotto da Paolo Bonolis in prima serata su Canale 5. Il leader dei Bluvertigo e protagonista delle passate edizioni di ‘X-Factor’ e ‘Amici’, è intervenuto per illustrare l’importanza delle componenti di una canzone, dall’attacco al ritornello, dalla strofa fino al riff.

Così, tra ‘Space Oddity’ di David Bowie, ‘Il cielo in una stanza’ di Gino Paolo, ‘Yesterday’ dei Beatles e ‘Ordinary World’ dei Duran Duran, l’eclettico musicista monzese ha dato spettacolo e fornito un’interessante lezione di musica.

“Non è detto che il ritornello sia la parte più importante di una canzone. Il ritornello è la parte orecchiabile – ha spiegato Morgan – Io ho pensato che la canzone più importante della storia della music italiana non ha ritornello, è l’attacco che importa: servono solo le prime parole, non è il ritornello. ‘Quando sei qui con me, questa stanza non ha più pareti…’.

“Anche nella canzone più importante repertorio internazionale, è l’attacco che conta: ‘Yesterday all my troubles seemed so far away..’. Il riff è poi un’altra delle parti importanti delle canzoni (l’orchestra suona ‘Satisfaction’ dei Rolling Stone, ndr) – ha aggiunto il cantante – Però, poi c’è una canzone che ha tutti gli elementi, tutte le carte in regola, l’attacco, il ritornello, il riff: ‘Ordinary World’ dei Duran Duran”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti