L’orso è tornato sui monti Sibillini dopo dieci anni

Una buona notizia dal Parco nazionale dei monti Sibillini dove, qualche giorno fa, è stato avvistato un orso.

13 Ottobre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

C’è grande fermento nel Parco nazionale dei monti Sibillini, che si estende tra le Marche e l’Umbria comprendendo il quarto massiccio dell’Appennino per altitudine. È proprio all’interno del parco, infatti, che all’inizio del mese di ottobre è stato avvistato un esemplare di orso. L’avvistamento, avvenuto di preciso nel tardi pomeriggio del 10 ottobre, ha suscitato subito grande entusiasmo nella comunità.

Intercettato durante il sopralluogo effettuato da due guide escursionistiche, l’animale è stato individuato poco prima del tramonto. Ad avvistarlo il quarantasettenne Filippo Marchesi che a Repubblica.it non ha nascosto lo stupore e la gioia dell’incontro. Con una nota di timore. “Quando mi sono sentito a distanza di sicurezza ha preso il sopravvento la felicità”, ha dichiarato l’uomo al quotidiano.

L’animale, in sopravento, non ha percepito la presenza umana e ha continuato a muoversi liberamente, avvicinandosi alla guida. A quel punto, l’esperto ha deciso di indietreggiare, per tutelare l’orso ed evitare che si spaventasse vedendo di essere tanto vicino a un umano. Raggiunta una distanza ragionevole e sicura per entrambi, l’uomo ha preso il suo cellulare e ha immortalato in una clip video quel momento unico.

Resta top secret il punto preciso in cui l’orso è stato visto in modo da evitare comportamenti inadeguati e potenzialmente pericolosi da parte di altre persone. Ma l’importanza di questo avvistamento, testimoniata dalle immagini, non necessita di altre prove. Da dieci anni non si vedevano orsi sui monti Sibillini e il loro ritorno è stato accolto con eccitazione.

Questa, però, non deve portare a mettere in pericolo la propria e altrui incolumità con azioni sconsiderate. Nel caso in cui un turista si imbatta nell’animale, è importante mantenersi calmi e cercare di indietreggiare con fluidità. Movimenti a scatti, infatti, potrebbero far innervosire gli orsi. Assolutamente vietato, quindi, mettersi a correre.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti