Macron cambia il blu della bandiera francese

Il Presidente francese ha modificato la tinta di blu del tricolore nel segno della Rivoluzione.

17 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Il presidente della Repubblica di Francia, Emmanuel Macron, ha apportato una modifica al simbolo stesso del suo Paese. La bandiera tricolore, infatti, da circa un anno ha una tonalità di blu più scura, che si avvicinerebbe alla tinta del 1793. Un anno, questo, che i libri di storia ripetono spesso, essendo stato denso di avvenimenti rivoluzionari con cui il popolo d’oltralpe diede definitivamente l’addio all’Ancient Régime.

Già da mesi, secondo una decisione presa nel luglio 2020, sui palazzi del potere francese le bandiere che sventolano hanno un blu più cupo. Solo gli occhi più attenti, però, si sono accorti del cambiamento dal momento che la modifica per lungo tempo non è stata comunicata in via ufficiale. Annunciata, come riferisce ilpost.it, dalla radio generalista ‘Europe 1’ – che a sua volta aveva diffuso quanto raccontato nel libro Elysée Confidentiel –, solo di recente ne è stata data la notizia da parte del governo.

Il Presidente Macron avrebbe deliberato sulla questione in data 13 luglio 2020, a ridosso del giorno in cui la Francia ricorda la Presa della Bastiglia. La nuova tinta è il blu navy che utilizza anche la Marina e secondo alcune ipotesi la scelta sarebbe stata dettata semplicemente da una maggiore eleganza. Secondo altre indiscrezioni, però, ci sarebbe una ragione più importante dietro la selezione del colore.

Il nuovo blu, infatti, sarebbe più vicino a quello del tricolore francese degli anni della Rivoluzione e in uso fino al 1976. Per avere un’idea, basta dare uno sguardo alla celebre opera pittorica di Eugène Delacroix, La Libertà che guida il popolo, in cui una donna che incarna la libertà campeggia al centro imbracciando la bandiera nazionale.

Fu nel secolo scorso che il colore virò, per decisione del Presidente d’Estaing che lo modificò per richiamare il fondo blu dell’Unione Europea. Oggi, si torna invece alle origini.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti