Perché non bisogna accarezzare il cane sulla testa

Il cane è uno degli animali domestici più socievole ed intelligente: attenzione a non farlo arrabbiare con carezze inopportune

E’ uno dei gesti più comuni quando si incontra un cane e si decide di accarezzarlo: due moine e un bel pat-pat sulla testa. Ma al cane piace questa carezza? Nella stragrande maggioranza dei casi, no. Il cane più pacifico e tranquillo sopporterà, magari chiudendo gli occhi, o cercherà di sviare allontanandosi, ma c’è anche la possibilità che un cane più aggressivo o di cattivo umore assesti un bel morso all’accarezzatore incauto.

Perché succede questo? La carezza sulla testa è un segno di dominanza e un cane non abituato a sottomettersi potrebbe non tollerarlo. Inoltre per l’animale si tratta di un gesto invasivo ed invadente, che non rispetta il suo spazio. I cani abituati a vivere in famiglia in genere amano le coccole (anche se molto dipende dal carattere), quindi basta sapere dove fargliele: i posti dove l’animale gradisce di più le carezze sono dietro le orecchie, lungo la mandibola, sotto al mento e sul petto (a proposito di coccole, guardate questo canguro che abbraccia i turisti)

In alcuni casi i cani amano farsi grattare sotto la pancia, ma anche qui si tratta di un gesto di sottomissione che deve essere spontaneo: il cane mostra la pancia al padrone quando lo riconosce capobranco. Questo gesto d’affetto non va quindi in nessun modo forzato, pena anche qui un bel morso ben assestato. Altra zona da evitare accuratamente è la coda, nessun cane ama che gli venga toccata. In generale un cane con le orecchie tirate indietro, che ringhia ed è evidentemente nervoso non va accarezzato.

I veterinari ricordano che il cane non si approccia ai propri simili con le modalità umane: per lui coccole, carezze e abbracci sono qualcosa da imparare. Per questo va rispettato nelle sue esigenze e se non gradisce qualcosa non si tratta di intemperanza o cattivo carattere, ma soltanto del suo essere legittimamente animale.

Sui cani d’altronde si dice e si è detto di tutto: che averne uno allunga la vita, che non dovremmo dormire con lui e che possederne uno è una spesa da non sottovalutare. Resta il fatto che i cani sono compagni di vita fedeli e affettuosi, che vanno amati e soprattutto rispettati!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti