Cosa sono i pianeti canaglia e perché l'universo ne è pieno

L'universo è pieno di Pianeti Canaglia: ecco di cosa si tratta e cosa hanno scoperto gli scienziati su di essi

11 Gennaio 2022
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123rf

Avete mai sentito parlare dei pianeti canaglia? Si tratta di oggetti cosmici solitari, pianeti veri e propri simili per tantissimi versi a quelli del nostro sistema solare che però non hanno una loro stella di riferimento e non fanno parte di alcun sistema. Essi sono in qualche modo ‘persi’ nello spazio interstellare, vagando per l’universo in attesa di essere attratti nell’orbita di una stella o di un altro corpo celeste.

Recentemente, gli astronomi guidati da Núria Miret-Roig dell’Università di Vienna hanno rinvenuto il più grande numero di pianeti canaglia mai scoperto prima: ben 70, che vagano nomadi nel cosmo. Un numero molto alto e del tutto inaspettato, che apre ad una serie di nuovissime prospettive. La scoperta è stata realizzata tramite la combinazione e l’analisi approfondita delle immagini provenienti dai telescopi ESO (European Southern Observatory).

Si tratta di pianeti molto simili tra loro e appartenenti allo stesso gruppo, tutti di formazione piuttosto recente, tant’è che possiedono ancora molto calore. Lo stesso che ne ha reso possibile l’individuazione. Situati tra le costellazioni Scorpione e Ofiuco, queste ‘canaglie spaziali’ hanno anche dimensioni ragguardevoli: le loro dimensioni sono generalmente comparabili a quelle del Pianeta Giove.

Osservare questo strano fenomeno, specie con una scoperta numericamente così consistente, potrebbe aiutare gli scienziati a spiegare finalmente qual è la verità su di loro. Perché viaggiano come girovaghi solitari? Qual è il mistero che si cela dietro la loro esistenza? Da dove vengono?

Tra le teorie che si affollano sulla loro origine c’è quella che ipotizza che si siano formati tramite la condensazione di nuvole di gas troppo piccole per creare delle stelle, ma i dubbi sono tanti. Si stima che nella sola Via Lattea potrebbero esserci addirittura miliardi di pianeti canaglia, tant’è che quelli scoperti finora potrebbero rappresentare solo una semplice manciata. Nient’altro che un campione.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti