"Pianeta canaglia" si schianterà sulla Terra? Allarme scienziati

I "pianeti canaglia" si spostano nello spazio senza essere legati a una stella. Ma potrebbero mai collidere con la Terra? Scopriamolo insieme.

26 Aprile 2023
Giuseppe Guarino

Giuseppe Guarino

Giornalista

Ph(D) in Diritto Comparato e processi di integrazione e attivo nel campo della ricerca, in particolare sulla Storia contemporanea di America Latina e Spagna. Collabora con numerose testate ed è presidente dell'Associazione Culturale "La Biblioteca del Sannio".

Nell’infinito spazio dell’universo, viaggiano misteriosi “pianeti canaglia” che non sono legati a una stella. Questi pianeti, noti anche come “pianeti erranti“, sfidano le convenzionali leggi celesti, e la loro esistenza solleva domande cruciali sulla sicurezza del nostro pianeta. Gli scienziati sono allarmati dalla possibilità che un giorno uno di questi giganti spaziali possa collidere con la Terra, con conseguenze catastrofiche.

Ma cosa sono esattamente questi “pianeti erranti“? Si tratta di pianeti che non sono vincolati gravitazionalmente a nessuna stella, ma vagano soli nello spazio interstellare. In inglese sono detti “Rogue Planets”, ovvero “pianeti canaglia“: non si sa con esattezza quanti ne siano, ma gli astronomi stimano che potrebbero essere miliardi solo nella nostra galassia, la Via Lattea.

Una collisione diretta con un pianeta errante delle dimensioni simili a quelle della Terra sarebbe devastante. L’energia liberata dall’impatto sarebbe sufficiente a distruggere il nostro pianeta in modo inevitabile. Ma anche un colpo “di striscio” da parte di un pianeta vagante potrebbe avere conseguenze disastrose e far uscire la Terra dalla sua orbita, facendola diventare a sua volta un pianeta canaglia, alla deriva nello spazio senza una stella di riferimento.

Gli scienziati stanno cercando di valutare la probabilità di un impatto di un pianeta errante con la Terra. I ricercatori dell’Università di Toronto hanno calcolato che la possibilità di un evento del genere nei prossimi 1.000 anni sia di una su un miliardo. Nonostante la probabilità relativamente bassa, l’eventualità di una collisione con un pianeta canaglia suscita preoccupazione tra la comunità scientifica.

Ad ogni modo, alcuni studiosi sostengono che il nostro sistema solare potrebbe offrire una sorta di “scudo” contro i pianeti vaganti. La gravità del Sole potrebbe deviare la traiettoria di questi pianeti, allontanandoli dalla Terra. Tuttavia, la nostra comprensione di questi enigmatici corpi celesti è ancora limitata, e molto rimane sconosciuto riguardo al loro comportamento e alle loro traiettorie.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti