Lo chiamano "il Picasso che pedala": le sue incredibili creazioni

Disegni in GPS impressi direttamente sulle mappe: a realizzarli è il "Picasso che pedala", un atleta-artista britannico da record

24 Novembre 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

Si fa chiamare “Pedalling Picasso”, ovvero “il Picasso che pedala”. Il suo vero nome è Anthony Hoyte ed è un ciclista e artista britannico noto per la sua abilità nel ricreare disegni con il GPS, tramite percorsi in bicicletta.

Nel suo repertorio ce ne sono diversi: omini di neve, gatti, renne… L’ultimo che è comparso su Instagram rappresenta un uomo con due grossi baffoni. Un po’ Super Mario un po’ Gigi Proietti. Hoyte lo ha creato lo scorso 13 novembre, pedalando per 12 ore e 107 chilometri intorno alla città di Londra, battendo così il record di pedalata continua per “disegno GPS” più lunga della storia.

Creare un’opera di questo genere non è certo semplice, basti pensare alle strade chiuse o ai percorsi disastrati che potevano mettere in pericolo l’intera creazione. Che, tra l’altro, è servita a raccogliere fondi per Movember, un evento annuale nel quale gli uomini che vi aderiscono si fanno crescere i baffi per raccogliere fondi e diffondere consapevolezza sul cancro della prostata ed altre patologie maschili. Non a caso, l’uomo baffuto disegnato dal Picasso Pedalante è stato rinominato Mister Movember.

Si tratta del 19-esimo disegno in GPS di Anthony, realizzato con il tracker Strava non senza un lungo periodo di studio precedente alla creazione del percorso. Hoyte, infatti, si dedica in maniera approfondita alla lettura delle mappe e dei percorsi stradali, in un’attività che secondo lui è “molto vicina a quella di coloro che cercano di notare immagini nelle nuvole”.

Ma Mr. Movember non sarà certo la sua ultima creazione. Anzi, sembra che l’artista sia già al lavoro per regalarci il prossimo Picasso su pedali, magari per cercare di battere il suo già favoloso record personale.

 

View this post on Instagram

 

Shared post on

 

 

View this post on Instagram

 

Shared post on

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti