Quando si festeggia il pesce d'aprile in Spagna?

In Spagna si festeggia il Pesce d'Aprile? Scopri la loro tradizione

Il 1° aprile viene festeggiato anche in Spagna. Tuttavia, alla loro celebrazione non è associata alcuna forma di scherzo. Questo è ciò che differenzia sostanzialmente la nostra festa e la loro. Il motivo? In primis c’è da dire che il Pesce d’Aprile ha una storia lunga, travagliata ed incerta. La teoria più accreditata segna come periodo di nascita il XVI secolo e come luogo di provenienza la Francia del re Carlo IX.

In questo periodo ancora non era stato introdotto il calendario gregoriano. Quindi, i festeggiamenti del capodanno andavano dal 25 marzo al 1 aprile. Quando fu introdotto il sistema che noi tutti conosciamo, in tanti ancora non si erano abituati all’idea. Per questa ragione coloro che ritenevano sciocchi le persone legate alle vecchie festività organizzavano scherzi, durante il 1° Aprile, per umiliarli ed avvicinarli alla loro nuova tradizione.

Il nome

In questo periodo il Sole attraversa la costellazione dei Pesci. Ma, in Spagna ciò non accade. Il simbolo rimane lo stesso, ma non si fa alcuna forma di burla. Questo accade perché nel paese iberico esiste un’altra festa, più sentita e più vecchia della nostra, in cui si usa fare scherzi agli amici. Stiamo parlando della Festa dei Santi Innocenti.

Tutti sappiamo della narrazione biblica secondo cui i Re Magi, guidati dalla stella cometa, videro coi loro occhi l’adorazione del figlio di Dio e riferirono ciò ad Erode. Sappiamo anche che a questo punto la storia prosegue tracciando una delle pagine più violente del testo sacro.

Día de los Santos Inocentes

Secondo gli agiografi infatti Erode decise di uccidere tutti i bambini appena nati, per evitare che il figlio di Dio potesse detronizzarlo. In questo giorno si ricordano dunque le vittime della follia del sovrano e per tradizione spagnola si usa fare scherzi d’ogni tipo.

Per questo motivo, giunta la festività del Primo Aprile in questo paese non ha portato con sé la consuetudine delle burle. Gli spagnoli sentivano molto più loro la “Día de los Santos Inocentes“. Se, quindi, temete di essere presi di mira e vi ritrovate a Barcellona o a Madrid, dormite sonni tranquilli. In queste città non è usanza fare scherzi in questa giornata.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti