Quanto guadagnano i dipendenti pubblici?

I dipendenti pubblici al lavoro devono sicuramente svolgere molte mansioni. Ma il loro guadagno è proporzionale all'intensità del lavoro svolto? Scopriamolo insieme

Fonte: flickr

Il lavoro come dipendente pubblico viene da sempre visto come una specie di garanzia sia in relazione al posto fisso (trovabile più facilmente rispetto che in altri settori) sia come retribuzione. Al di la del guadagno che potrebbe avere un dipendente pubblico, conviene anche chiedersi se il suo stipendio sia proporzionale alla mole di lavoro che spesso e volentieri un dipendente debba svolgere. Inoltre, per poter accedere al lavoro nel settore della pubblica amministrazione occorre spesso dover gareggiare con altri interessati, in una serie di procedure selettive. Anche per questo si tratta certamente di un posto di lavoro non accessibile a tutti.

Anche per questo si può certamente dire che per il proprio lavoro ogni dipendente del settore della pubblica amministrazione venga pagato doverosamente bene. A titolo d’esempio, le alte cariche diplomatiche guadagnano annualmente circa 200.000 euro. I magistrati, invece riescono a guadagnare, con l’esperienza, anche 144.000 euro annui. Restando in ambito dirigenziale, il personale amministrativo del Servizio Sanitario Nazionale guadagna molto di più rispetto a un suo corrispettivo britannico. Altresì, i dirigenti dei militari d’esercito e della Polizia di Stato riescono a guadagnare annualmente circa 100.000 euro.

Vi è comunque una bella differenza tra il lavoro di un dirigente nell’amministrazione pubblica e tra l’impiego di un semplice dipendente. Nel secondo caso, come è ovvio che sia, gli stipendi e le possibilità di guadagnare sono notevolmente inferiori. Un lavoratore appena diplomatosi guadagnerà, al netto, circa 1/3 delle somme indicate precedentemente per i diversi settori. Così, per esempio, nella diplomazia internazionale un neo-laureato dell’ amministrazione pubblica potrà ambire a guadagnare persino 50-60 mila euro all’anno.

Una bella differenza con altre occupazioni da neo-laureati, considerando che lo stipendio medio in genere si aggira intorno ai 1.800 euro. Non solo. Anche i dipendenti dei militari d’esercito possono ambire sin da subito a degli stipendi del tutto dignitosi. Per esempio, un poliziotto guadagnerà sin da subito circa 2.200 euro, ben oltre sopra la media. Infine, il personale dipendente del Servizio Sanitario Nazionale che lavora nel settore dell’amministrazione pubblica non è affatto da meno. Come nel caso dei dirigenti, anche il semplice impiegato potrà ambire a stipendi elevati.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti