Questo è l'animale più veloce del mondo (in volo)

Qual è l'animale più veloce al mondo? Grazie ad alcune recenti ricerche abbiamo un nuovo vincitore: il pipistrello brasiliano

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

È il pipistrello brasiliano l’animale più veloce al mondo, almeno secondo quanto affermato dai recenti studi effettuati dal team del Max-Planck-Institute fur Ornitologie, composto da ricercatori tedeschi e americani, che ha effettuato l’indagine. Questa piccola creatura, infatti, è in grado di raggiungere i 160 chilometri all’ora nel volo orizzontale. Insomma, un vero primato, considerando soprattutto le ridotte dimensioni di questi animali selvaggi. Ma come è quindi possibile che un pipistrello che non dispone di una grande forza alare possa raggiungere velocità così elevate?

Il merito, secondo quanto affermato dagli studiosi nella loro ricerca pubblicata sul Royal Society Open Science, consisterebbe nella forma del corpo e nella sua aerodinamicità. Le ali, ben più lunghe di tutti gli altri pipistrelli, consentono una maggiore spinta in volo. Inoltre, gli undici grammi di peso del suo corpo lo rendono un perfetto misto di leggerezza e sintonia delle forme, tant’è da poter diventare un vero esempio per gli ingegneri aeronautici. Quest’ultimi, infatti, hanno più volte ammesso di aver preso ispirazione dalle caratteristiche del volo degli uccelli per la creazione delle loro invenzioni.

Data l’enorme difficoltà di analisi e di raccolta dati per questa indagine, i ricercatori hanno utilizzato dei micro trasmettitori radio, dal peso quasi irrilevante, appoggiati al dorso dei pipistrelli grazie ad un particolare adesivo. Un’impresa non troppo semplice; le alte velocità e la minuscola dimensione del corpo hanno reso difficile localizzare il pipistrello brasiliano. Inoltre, dopo aver raccolto i dati, questi sono stati puntigliosamente confrontati con le condizioni meteo onde evitare che il vento potesse influenzare i risultati.

Può, quindi, essere considerata una ricerca straordinaria che rivoluziona quanto teorizzato fino ad oggi sul primato di velocità del mondo animale. Infatti, prima che il pipistrello brasiliano si aggiudicasse il trono di animale più veloce del mondo, il primato era detenuto dal rondone, o anche conosciuto come Apus apus, un piccolo uccellino in grado di raggiungere l’elevata velocità di 110 chilometri all’ora. Va, comunque, precisato che questo record di velocità è riferito al volo orizzontale in quanto il falco pellegrino quando si lancia in picchiata riesce a raggiungere quasi i 320 km/h.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti