0, 0, 0, 0, 0, 2, 1 trend

Salviette per bambini, le usi per le mani? Cosa dovresti sapere

Quanti di voi usano le salviettine umidificate per bambini anche per igienizzare le mani? Ecco perché state sbagliando

8 Maggio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

L’igiene personale è sempre fondamentale, in questo periodo lo è ancor di più e per i bambini – soprattutto i neonati – è di vitale importanza: l’OMS, per arginare l’emergenza Coronavirus ci ha invitati a lavare accuratamente le mani ogni volta che usciamo, ma potremmo essere portati a pensare che per eliminare germi e batteri basti anche una salviettina umidificata per bambini.

Sbagliamo di certo a considerare le salviette per neonati al pari di quelle che si usano per detergere le superfici domestiche o di acqua e sapone, per un semplicissimo motivo: i prodotti umidificati che utilizziamo per pulire i più piccoli non sono progettati per un’azione disinfettante profonda, poiché devono proteggere la loro pelle da agenti esterni evitando di creare arrossamenti e infiammazioni fastidiose.

Le salviette per bambini, infatti, contengono generalmente acqua e sostanze emollienti come l’aloe vera; al contrario quelle che utilizziamo per pulire rubinetti, tavoli e altre superfici sono a base di agenti disinfettanti come l’ipoclorito di sodio, indicato effettivamente per uccidere i germi (provate questo detergente casalingo per disinfettare la doccia).

Gli esperti, dunque, consigliano di lavarsi sempre prima le mani e poi procedere al cambio pannolino (come si fa con due gemelline piccole? Il video virale), invece che usare una prima salvietta per assicurarsi di avere mani pulite e poi dedicarsi al neonato e alla sua pupù: fare in questo modo costituisce un pericolo per il bimbo che ovviamente non è ancora stato esposto a germi e batteri e la sua pelle risulta estremamente delicata.

Sembra un gesto scontato lavarsi le mani con acqua e sapone, ma a quanto pare è il primo e più efficace step per contenere la diffusione di batteri e virus: ricordiamo, però, che ogni volta che ci laviamo le mani, dobbiamo farlo per almeno 20 secondi (meglio lavarle con acqua calda? La risposta che non ci aspettiamo) e igienizzare ogni parte, dal palmo al dorso passando per i pollici, le unghie e gli interstizi tra le dita.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti