Come usare la candeggina per uccidere i germi

Il Covid-19 resta per diversi giorni sulle superfici, la candeggina può eliminare il virus: ecco come utilizzarla senza commettere errori.

3 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

La candeggina è in cima alla lista dei prodotti per la casa che possiamo utilizzare per uccidere i germi. Tipicamente nota per la sua capacità di rendere i bianchi più “bianchi” (qui qualche altro trucchetto per il bucato ingiallito) o sterilizzare il water, in questo momento molte persone stanno cercando una bottiglia di candeggina per arginare il contagio da Coronavirus e uccidere germi e virus: sappiamo infatti che il Covid-19 può resistere fino a 72 ore sulle superfici domestiche, per questo motivo ecco alcune linee guida quando si utilizza questo prodotto chimico così forte per igienizzare la casa.

Secondo David Nazarian, un medico di medicina generale certificato presso il Concierge MD, il principio attivo della candeggina, cioè l’ipoclorito di sodio, è efficace nell’uccidere batteri, funghi e virus, tra cui virus dell’influenza, stafilococco (che porta a infezioni da stafilococco), streptococco (più noto per causare mal di gola), salmonella (causa di diarrea, febbre e crampi allo stomaco), e persino il raffreddore comune (attenzione al riso riscaldato, anche questo alimento può provocare disturbi gastrointestinali).

La candeggina – ha dichiarato a Insider il dr. Nazarian – “è un disinfettante per superfici in grado di distruggere la struttura proteica di organismi come virus e batteri”: in questo modo si eliminano efficacemente i patogeni che vivono sulle superfici e possono essere trasferiti su mani, bocca o naso (volete pulire i vetri della doccia senza fatica? Ecco il detergente fai da te alla portata di tutti).

Come essere sicuri di utilizzare al meglio la candeggina? Per uccidere i germi, mescoliamo 1 tazza di candeggina con 5 litri d’acqua e strofiniamo una spazzolina sulla superficie da disinfettare lasciandola asciugare all’aria per 10 minuti prima di pulirla.

Questo tempo è sufficiente a uccidere batteri, germi e virus e assicurare igiene profonda. Attenzione però ai fumi tossici derivanti dalla candeggina: durante la posa sulle superfici domestiche, areate sempre la stanza (queste piante d’appartamento aiutano contro l’inquinamento interno).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti