0, 0, 0, 0, 2, 0, 0 trend

Lavi le mani con acqua calda? Ora cambierai idea #lodicelascienza

Meglio l’acqua calda per igienizzare le mani? Una ricerca ha evidenziato che l’acqua fredda è… Ecco l’interessante scoperta

Non negatelo, siete anche voi tra coloro che hanno sempre pensato di doversi lavare le mani con l’acqua calda per mettere ko germi e batteri (e magari credete di dover rifare il letto per forza la mattina! Sbagliato), eppure questa granitica quanto popolare convinzione si baserebbe su dicerie che non trovano alcun fondamento nella realtà: questo è quanto ha stabilito una ricerca condotta dalla Rutgers University e pubblicata sul Journal of Food Protection. Secondo il team che ha portato avanti lo studio, acqua calda e fredda hanno lo stesso grado di efficacia contro microrganismi e bacilli che si annidano sulle nostre mani e sono entrambe ugualmente valide per la loro rimozione.

Per arrivare a questo rivoluzionario risultato, il gruppo di esperti ha esposto le mani di 21 volontari a grandi quantità di batteri per un periodo pari a 6 mesi e hanno chiesto loro di lavarsi con acqua fredda, tiepida e calda – per la precisione ad una temperatura di 15, 26 e 38°C – usando 0,5 ml, 1 ml o 2 ml di sapone. Al termine dell’esperimento, i dati esaminati hanno rivelato che non importa quale sia la temperatura dell’acqua o la quantità di sapone.

Ad incidere maggiormente sull’igienizzazione delle mani (ecco cosa rivela di te la forma delle tue mani) è invece il tempo dell’azione: deve durare almeno 10 secondi, altrimenti non potremmo dire di avere le mani pulite.

Fermo restando che lavarsi le mani, soprattutto in questi casi, è di fondamentale importanza, la ricerca ha contestualmente stabilito che usare l’acqua calda è uno spreco in termini di energia e di soldi.

Disinfetti le mani con l'amuchina? Stai sbagliando: ecco perchè –> http://bit.ly/2NxCNY8

Pubblicato da DonnedOnNeDONNE su Giovedì 4 luglio 2019

“Stiamo sprecando energia per riscaldare l’acqua ad un livello che non è necessario” ha detto il professor Schaffner, che poi ha aggiunto: “Penso che questo studio indichi che ci dovrebbe essere un cambiamento normativo”.

Lavarsi le mani è certamente un gesto che compiamo più volte al giorno e sin da piccoli è diventata una abitudine meccanica a cui però potremmo non dare la giusta attenzione (occhio alle saponette): ricordiamo che è buona norma, infatti, concentrarsi su tutta la superficie delle mani, compresi i polsi, il dorso, i palmi e lo spazio tra le dita o sotto le unghie (sapete come ci si lava correttamente i denti? Ecco l’errore che facciamo spesso).

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti